Giovane brasiliano morto, Carabinieri alla ricerca degli amici del convivente indagato.

189
Una macchina dei Carabinieri in una immagine di archivio UFFICIO STAMPA CARABINIERI

I carabinieri stanno ricostruendo e cercando di identificare chi altri si trovava nei due giorni precedenti alla morte di Gabriel Luiz Dias Da Silva, brasiliano di 27 anni, nell’abitazione di via Marinetti, alla periferia di Milano, dove il corpo è stato trovato da un 71enne con cui aveva una relazione.

Al vaglio degli investigatori vi è infatti il racconto del pensionato, ex bancario, che ospitava il giovane che è stato trovato morto sul letto, con il volto su un sacchetto di plastica che era appoggiato sul cuscino.

L’uomo ha raccontato che nei due giorni precedenti, con altri, avevano entrambi assunto droga e tranquillanti e, al suo risveglio, di aver trovato morto il giovane.

E’ ora indagato per omicidio colposo e omissione di soccorso, nelle prossime ora sarà eseguita l’autopsia sul corpo del brasiliano. (ANSA)