Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana durante la conferenza stampa organizzata a palazzo Lombardia. Milano 6 Settembre 2021. ANSA / MATTEO BAZZI

“Si sono raccontate troppe bugie e falsità, credo che un’operazione verità si necessaria e fondamentale. Non sarà facile perché ci sarà qualcuno che non avrà molto piacere. Non so se mi candido o no, lo deciderò dopo la fine della lotta al Covid, la cosa certa è sicuramente che questa cosa non la lascio nelle nebbie. Sono state dette troppe vigliaccate anche da parte di persone che avrebbero dovuto tutelare innanzitutto la loro Lombardia, la loro terra, la loro gente. Questa è la cosa che mi ha offeso di più”: così il presidente della Regione Attilio Fontana, all’evento ‘MI+PNRR. La formula per il futuro’, nell’ambito di Direzione Nord, alla Fondazione Stelline parlando della pandemia e dell’ipotesi di una sua ricandidatura alla guida della Regione nel 2023.

Per quanto riguarda la situazione epidemiologica in Lombardia, anche in vista del Natale “sono abbastanza fiducioso, vedo che i nostri numeri pur essendo in peggioramento sono in peggioramento relativo: ieri per la prima volta c’è stata una riduzione del numero delle persone ricoverate in ospedale, anche se è un dato relativo e probabilmente oggi risaliranno, ma la risalita dei numeri sta avendo un ridimensionamento”: lo ha detto il presidente della Regione Attilio Fontana all’evento ‘MI+PNRR. La formula per il futuro’, nell’ambito di Direzione Nord, alla Fondazione Stelline. “Credo che insistendo sulla campagna vaccinale, il continuare a mantenere il rispetto delle minime sicurezze ci potrà preservare da ulteriori chiusure e spero da passaggi di colore – ha proseguito Fontana – dal bianco al giallo cambia poco ma è una questione psicologica spero che non si passi al giallo per dimostrare alle persone che hanno fatto dei sacrifici e che questi sacrifici hanno dato risultati, Non dimentichiamoci che l’anno sorso eravamo in rosso”.

Sul Quirinale “non credo che le idee siano ancora precise, mi sembra che l’unica cosa certa sia che il centrodestra ha indicato il proprio candidato in Silvio Berlusconi, quindi io andrò sicuramente a votare per Silvio Berlusconi, salvo che cambino idea rappresentanti del centrodestra, ma mi sembra che sia una persona importante e significativa per nella storia del nostro Paese”: così il presidente della Regione Attilio Fontana all’evento ‘MI+PNRR. La formula per il futuro’, nell’ambito di Direzione Nord, alla Fondazione Stelline, in merito all’elezione del prossimo Capo dello Stato che lo vedrà partecipare in quanto ‘grande elettore’.(MiaNews)

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni