Emergenza alimentare: il Comune di Locate in aiuto di 150 famiglie in difficoltà.

0
28588

Pasta, olio, latte, riso, tonno e una colomba per festeggiare la Pasqua. Grazie allo sblocco di fondi deciso della Protezione civile con l’ordinanza n.658, che mette sul piatto dei Comuni 400 milioni di euro per l’acquisto di beni di prima necessità, anche l’amministrazione comunale di Locate si è subito attivata. In collaborazione con la Protezione civile e la Vivenda Spa, che ha ingestione il servizio di ristorazione scolastica per le scuole del Comune lombardo, attraverso le reti di volontari distribuirà nei prossimi giorni a 150 famiglie bisognose generi alimentari. Con una piccola sorpresa: il tradizionale dolce pasquale sormontato da glassa e mandorle.

 

“Stiamo vivendo una situazione che mai avremmo potuto immaginare prima – afferma Davide Serranò, sindaco di Locate – la sofferenza per questa malattia, le perdite umane, la privazione della libertà sono condizioni che ci hanno sorpreso nella nostra quotidianità. I nostri cittadini e le imprese del territorio hanno reagito impegnandosi duramente per aiutare tutti a rialzarsi al più presto in molti modi, dal volontariato all’adesione ad una raccolta fondi che useremo sul nostro territorio”. “Nel ringraziare loro – conclude – voglio ringraziare anche Vivenda Spa che ha aderito alla nostra richiesta di sostegno e che ci aiuterà a sostenere ancor più famiglie in questi momenti così difficili; l’auspicio è che questa possa essere una Pasqua un po’ più serena per molte famiglie ”

 

“In questi tempi così duri per tutti, siamo felici di lavorare al fianco del Comune per le famiglie di Locate”, spiega Enzo Dimatteo, direttore di produzione area Nord per la Vivenda Spa, azienda del Gruppo La Cascina. “Grazie a questa nuova iniziativa di solidarietà, possiamo dare un piccolo contributo per alleviare le sofferenze delle famiglie”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here