Crisi di governo, Draghi in CdM dopo il colloquio con Mattarella annuncia dimissioni.

43
epa10067063 Italian Prime Minister Mario Draghi attends a press conference after the meeting with the CGIL, CISL, and UIL trade unions at the Multifunctional Hall of the Presidency of the Council, Chigi Palace, in Rome, Italy, 12 July 2022. Italian government proposed a new pact to trade unions to increase wages in order to help them through the inflation. EPA/ANGELO CARCONI

Il premier Mario Draghi ha annunciato in Consiglio dei ministri che rassegnerà le dimissioni.

“Dal mio discorso di insediamento in Parlamento ho sempre detto che questo esecutivo sarebbe andato avanti soltanto se ci fosse stata la chiara prospettiva di poter realizzare il programma di governo su cui le forze politiche avevano votato la fiducia.

Questa compattezza è stata fondamentale per affrontare le sfide di questi mesi. Queste condizioni oggi non ci sono più”, ha detto il premier in Cdm.

“Dal mio discorso di insediamento in Parlamento ho sempre detto che questo esecutivo sarebbe andato avanti soltanto se ci fosse stata la chiara prospettiva di poter realizzare il programma di governo su cui le forze politiche avevano votato la fiducia”.

L’Aula del Senato ha confermato la fiducia al governo posta sul decreto aiuti. I sì sono stati 172, i no 39, nessun astenuto. Il M5s non ha partecipato al voto risultando assente alla prima e alla seconda chiama. Il premier Mario Draghi ha lasciato il Senato ed è salito al Quirinale dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il faccia a faccia è durato poco meno di un’ora. Il presidente del Consiglio ha fatto poi rientro a Palazzo Chigi. (ANSA)