Lombardy Governor Attilio Fontana (L) and Lombardy welfare councilor Giulio Gallera (R) during a press conference (D) held after the first six people have been infected with the coronavirus in Italy, in Milan, Italy, 21 February 2020. The first six people have been infected with the coronavirus in Italy, all in Lombardy, regional health councillor Giulio Gallera said Friday. Gallera urged people to stay at home and avoid social contact. ANSA / MATTEO BAZZI

“La data del 31 luglio è stata meglio rettificata dal Presidente del Consiglio, però il messaggio è chiaro ed evidente e io lo condivido: non è che tra dieci giorni, nella speranza che possa scendere o rallentare la diffusione del contagio, possiamo immaginare che tutto sia finito e tornare come prima ad animare i bar o a ritrovarci nei parchi: sarà una lunga stagione per riuscirci”.

Così l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera ha commentato su Omnibus il decreto del Governo le nuove restrizioni contro le violazioni delle norme per prevenire il Coronavirus.

“Il caldo sicuramente ci aiuterà ma finché noi non troviamo un farmaco efficace o un vaccino il rischio che riparta c’è. In Cina oggi stanno vivendo il problema dei contagi di ritorno. Quindi sarà lunga, anche se non penso che si possa immaginare che per quattro mesi i nostri cittadini rimangano a casa, non lo hanno fatto neanche a Wuhan”, ha commentato Gallera. (ANSA)

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni