Comune, approvata Variazione assestamento Bilancio.

56
20061205 - MILANO. Palazzo marino, sede del Comune di Milano. DANIEL DAL ZENNARO/ANSA

Il Consiglio comunale di Milano ha approvato la Variazione di assestamento generale del Bilancio finanziario dell’ente.

Il provvedimento – specifica palazzo Marino -verifica e aggiorna le voci di entrata e uscita del Bilancio di previsione varato dall’Aula il 13 giugno scorso, alla luce delle spese impegnate nei primi sei mesi dell’anno e degli andamenti degli introiti registrati dalle varie direzioni.

Le spese correnti, rispetto alle previsioni, aumentano di 75 milioni: tra le voci più importanti, 24 milioni vengono destinati a coprire i rincari dell’illuminazione pubblica (5 milioni) e dei consumi di gas ed energia elettrica degli edifici comunali (17,6 milioni), 14 milioni vengono stanziati per i servizi sociali, 7,4 milioni per le nuove assunzioni di personale, 4 milioni alle istituzioni culturali.
A salvaguardia degli equilibri di bilancio, l’assemblea degli eletti ha approvato il ricorso ad altri 66 milioni di euro dell’avanzo di amministrazione dello scorso anno per coprire la spesa corrente: si aggiungono ai 150 milioni del risultato 2021 già utilizzati nella manovra di giugno, per un totale di 216 milioni. Da parte dello Stato si registrano trasferimenti aggiuntivi per 5 milioni sul fondo di ristoro per i minori incassi dalla tassa di
soggiorno e per 4 milioni sul contributo straordinario agli enti locali per fare fronte agli aumenti dei costi energetici.
Sul fronte degli investimenti, le spese in conto capitale crescono di circa 31 milioni per l’inserimento nel Piano delle Opere del progetto di ampliamento del Parco della Lambretta per 18 milioni di euro, della Beic per 12 milioni e della nuova biblioteca Lorenteggio per poco meno di un milione.
Le operazioni di assestamento variano complessivamente dell’2,21% gli stanziamenti della spesa corrente e del 2,77% quelli della spesa per investimenti rispetto alle previsioni.(MiaNews)