Chiudere il terrazzo per rendere la propria abitazione più efficiente…e prolungare l’estate.

0
535
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Come sappiamo, nel mondo della ristrutturazione si è assistito ad un aumento dei lavori dedicati a rendere più vivibili gli spazi esterni della casa. Complice il tempo passato nelle proprie abitazioni per il lockdown durante il quale, i proprietari di casa che avevano la fortuna di avere uno spazio outdoor, hanno avuto modo di rivalutare questo spazio come non mai.

 

Dopo il forte aumento delle tende da sole e dei lavori di giardinaggio registrati da habitissimo nei mesi appena trascorsi, gli esperti del portale prevedono ora anche un aumento di lavori come ad esempio la chiusura della terrazza, un intervento che permette di sfruttare al massimo questo spazio della casa anche nei mesi invernali dando la sensazione di prolungare l’estate.

 

Ma come organizzare questo tipo di intervento? Gli esperti del portale delle ristrutturazioni rispondo qui alle domande da farsi prima di chiudere la terrazza.

 

Per quale motivo è una buona idea chiudere la terrazza?

 

Alcuni dei grandi vantaggi della chiusura della terrazza o del balcone sono il fatto di ottenere privacy e sicurezza, facilitare la pulizia e la manutenzione, ridurre significativamente il livello di rumore, aumentare l’uso di quei metri quadrati e, naturalmente, poterla utilizzare tutti i mesi dell’anno.

 

È legale chiudere qualsiasi terrazza?

 

Uno dei problemi principali da considerare quando si vuole chiudere una terrazza che si trova all’interno di un blocco di edifici con una facciata unificata, è la possibilità di farlo in termini legali. In teoria, se si chiude la terrazza integrando quello spazio nell’appartamento, si stanno aggiungendo metri alla casa, il che non è sempre possibile secondo la legislazione urbanistica. Inoltre si sta modificando l’estetica della facciata, per cui è necessario chiedere una licenza al consiglio comunale e avere l’approvazione della comunità dei vicini per affrontare i lavori in tranquillità.

 

Qual’è il migliore materiale?

 

Una domanda difficile da rispondere visto che ogni materiale ha i suoi pro e contro. I serramenti possono essere di alluminio, acciaio, PVC o legno. L’alluminio viene molto utilizzato per i suoi profili sottili disponibili in qualsiasi colore. Inoltre può imitare il legno per colore che vorrebbero utilizzare materiali naturali senza avere troppi problemi di manutenzione. Il PVC è molto resistente ma non offre una grande varietà di finiture.

 

Che tipo di vetro scegliere?

 

Per quanto riguarda il vetro normalmente viene scelto doppio vetro con camera d’aria interna per garantire isolamento. Si possono utilizzare vetri temperati che possono avere uno spessore di 6, 8, 10 o 12 mm. Per i climi più caldi può essere bene scegliere tipi di vetro basso emissivo e isolante.

 

Quali sono le diverse necessità a seconda dellorientamento?

 

Se si vuole chiudere una terrazza esposta a nord, si avrà bisogno di un buon isolamento, poiché questo orientamento riceve la luce solare direttamente solo in estate e nelle prime ore del mattino. In climi più caldi o più freddi, questo orientamento nord richiede più riscaldamento in inverno, quindi è bene pensare a un buon isolamento per spendere meno energia. Per chiudere una terrazza esposta a sud bisogna tener conto che l’incidenza del sole sarà massima per cui saranno utili sistemi di protezione solare. Ciò che in inverno nei climi mediterranei è un vantaggio, può essere un problema in estate a causa dell’effetto serra. Quindi, conoscendo l’orientamento, possiamo sapere quali tipi di vetri scegliere o se sono necessari sistemi di protezione solare.

 

Che tipologia scegliere?

 

Le opzioni sono molte ma si possono suddividere in 3 gruppi:

 

Design generale: si può sia scegliere una combinazione di porte e finestre oppure fare un’unica struttura fissa.

Tipi di apertura: è molto comune utilizzare porte scorrevoli che occupano meno spazio. Un’altra opzione sono le porte pieghevoli.

Copertura del tetto: può essere trasparente (vetro o policarbonato) per permettere l’entrata di luce naturale oppure opaco.

 

Questo intervento può migliorare l’efficienza energetica dellabitazione?

 

Se si decide di progettare ed eseguire correttamente la copertura della terrazza, è possibile che l’intervento isoli meglio la parete esistente aumentando l’isolamento termico generale della casa e, quindi, anche il livello di efficienza energetica.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here