Blackout, altra giornata di passione per i milanesi.

73

Anche la giornata di ieri è stata caratterizzata da blackout più o meno lunghi in diverse zone della città, per lo più in periferia.

Come da prassi, il grande caldo e il conseguente sovraccarico alla rete che distribuisce l’energia elettrica di Milano, per via dei climatizzatori accesi, sta comportando diversi blackout in alcune strade della città.

Nella serata di giovedì era toccato ai negozianti del centro; in corso Vittorio Emanuele molti negozianti hanno dovuto attendere il ritorno della corrente per riprendere a lavorare: tra registratori di cassa e vetrine spente. Disagi anche in Duomo. Per i turisti è stato impossibile salire sul terrazzo della cattedrale perché gli ascensori non erano alimentati.

Venerdì, invece, molte case in zona Bovisa sono rimaste al “buio” per tutto il giorno. Ma i disagi hanno riguardato anche singole strade in altri quartieri della città. Unareti ha comunicato che il guasto di Bovisa sarebbe stato risolto nel pomeriggio ma se da una parte si risolveva il problema da un’altra parte si ripresentava. E, nel pomeriggio, diverse vie sono state “isolate” dal resto del mondo a causa della mancanza di corrente.

Unareti sul proprio sito internet dà una serie di consigli per evitare il sovraccarico della rete: “Siamo costantemente impegnati a mantenere la rete elettrica efficiente e in grado di soddisfare le crescenti richieste di energia, intervenendo prontamente qualora fosse necessario. Seguendo pochi semplici consigli, possiamo ridurre i consumi e attenuare il carico sulla rete elettrica cittadina, soprattutto in estate. In questo modo possiamo utilizzare i nostri elettrodomestici e avere sempre il giusto comfort, nel rispetto dell’ambiente”.

  • In estate imposta i climatizzatori a una temperatura non inferiore ai 27° (meno 2° di tolleranza) In inverno impostali a non più di 19° (più 2° di tolleranza).
  • Usa lavatrice e lavastoviglie in serata, a pieno carico e a temperature basse.
  • Non lasciare gli elettrodomestici in stand-by.
  • Spegni le luci delle stanze dove non ti servono.
  • Se hai i condizionatori accesi chiudi le finestre e fai ombra e se hai un negozio tieni le porte chiuse.
  • Acquista elettrodomestici con classe energetica alta (dalla A alla A+++).
  • Accendi solo gli apparecchi che ti servono.
  • Non inserire cibi caldi nel frigo.