Una pattuglia della Polizia Locale controlla piazza del Duomo a Milano, 5 Febbraio 2021. ANSA / MATTEO BAZZI

Molestie in piazza Duomo a Milano, sono 12 gli indagati per le aggressioni a sfondo sessuale nella notte di Capodanno ai danni di giovani ragazze. Lo si apprende da fonti della procura meneghina che precisa che “il numero degli indagati è destinato a crescere“.

La procura di Milano sta inoltre indagando su altri episodi di molestie che si sarebbero verificati nel capoluogo lombardo la notte di Capodanno e nei giorni precedenti.

Intanto nella mattinata di oggi, la Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano oltre che della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano, ha compiuto a Milano e a Torino delle perquisizioni a carico di 18 persone ritenute, a vario titolo, coinvolte nelle aggressioni.

La meticolosa attività di indagine, immediatamente intrapresa dagli agenti della Squadra Mobile di Milano e del Commissariato Centro, ha permesso di accertare tre diversi episodi di violenza consumati quella notte ai danni di nove ragazze presenti in piazza per i festeggiamenti. L’attività investigativa, basata sulla visione delle immagini dei sistemi di sorveglianza, sull’escussione di vari testimoni e delle stesse vittime e, infine, sull’analisi dei vari social network, ha condotto all’identificazione di 15 ragazzi maggiorenni e 3 minorenni, di età compresa tra i 15 e i 21 anni, sia stranieri che italiani di origini nordafricane, che, a vario titolo, si ritiene abbiano partecipato ai raid di Capodanno. Rilevante, altresì, il lavoro degli esperti della Polizia Scientifica del Gabinetto Regionale della Lombardia che hanno contribuito alle indagini con l’impiego di personale specializzato nell’utilizzo di software per il riconoscimento facciale.

Le perquisizioni hanno visto la partecipazione anche dei poliziotti della Sezione di Polizia Giudiziaria milanese, della Squadra Mobile della Questura di Torino e dei Reparti Prevenzione Crimine Lombardia e Piemonte.

Sale a nove il numero delle vittime delle molestie in piazza Duomo a Milano la notte di Capodanno. Lo si apprende da fonti della procura che indaga su tre diversi episodi. Tutte le vittime parlano di aggressori “stranieri”.

La prima a finire nel mirino è stata una 19enne aggredita con un’amica all’angolo con via Mazzini e accerchiata da una trentina di ragazzi e palpeggiata, prima di essere messa in salvo da alcuni poliziotti. Poi è toccato a un gruppo di cinque amiche, tra cui una 19enne molestata, spintonata con violenza e derubata della borsa. Tra le vittime anche due studentesse tedesche che, come mostra un filmato e descritto nella denuncia, sono state schiacciate contro le transenne presenti in piazza e palpeggiate, prima di riuscire a rifugiarsi dietro un cordone di forze dell’ordine.

Se il numero delle aggredite sale, sul fronte delle indagini restano senza un nome i ragazzi ripresi da telefonini e telecamere presenti in zona. Ciò che sembra farsi largo è l’idea che abbiano agito contemporaneamente più gruppi. Le vittime descrivono gli aggressori come “stranieri”.

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni