Toloi e Muriel, l’Atalanta supera la Samp ed è terza in attesa dell’Inter. E sabato c’è la Juve, Gasperini: ma non è una sfida scudetto.

0
135
Atalanta's Luis Muriel (C) celebrates with his teammate scoring the 2-0 goal during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs Sampdoria at the Gewiss Stadium in Bergamo, Italy, 08 July 2020. ANSA/PAOLO MAGNI
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

Alla nona sinfonia di fila l’Atalanta, che dalla ripresa miete solo vittorie aggiornando ogni volta il record, sembrava dovessero pensarci i Tre Tenori, alias Gomez dietro Ilicic e Zapata, di nuovo insieme dal 1′ dopo l’ultima volta a Lecce.

Invece è bastata la prima occasione nitida per il difensore Toloi, centrale a tre e in corsa allargato a destra a quattro, per il sorpasso al terzo posto ai danni dell’Inter (66 a 64) di scena stasera a Verona sublimato dal raddoppio di giustezza di Muriel, uno dei cambi di Gasperini. Rammarico per una Sampdoria compatta e ordinata, salvo abbassarsi all’eccesso nella seconda metà, comunque a distanza dal terzultimo posto occupato dal Genoa (32 a 27).

Sabato l’Atalanta incrocia la strada della Juventus e, reduce dalla nona vittoria di fila, per la Dea parlare di scudetto è follia? “E’ un azzardo, lo scudetto è nelle mani della Juve – ha risposto Giampiero Gasperini a Sky – Noi vogliamo la certezza di essere in zona Champions. Questo è il nostro primo grande obiettivo. Poi cercheremo di arrivare davanti all’Inter e alla Lazio”.

“Il successo sulla Sampdoria messaggio alla Juve? No, a noi stessi. Sapevamo che con la Samp sarebbe stata una partita difficile – ha ricordato Gasperini – stanno anche molto bene fisicamente. Noi siamo stati molto bravi, rischiavamo di giocarla con il fioretto ed invece ci siamo adattati al loro gioco e con forza e caparbietà l’abbiamo portata in porto.
Sappiamo vincere in tanti modi”. (ANSA).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here