Piatek, Hernandez e Bonaventura, il Milan vince anche a Bologna. Pioli: emozionato da Mihajlovic.

0
111
Milans coach Stefano Pioli (L) and Bolognas coach Sinisa Mihajlovic during the Italian Serie A soccer match Bologna Fc vs Milan Acm at the Renato Dall'Ara stadium in Bologna, Italy, 8 December 2019. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Bologna-Milan 2-3 nel posticipo della 15/a giornata della serie A. I rossoneri rovinano così la festa degli emiliani per il ritorno in panchina di Sinisa Mihajlovic.

Queste le reti del match: nel pt 15′ Piatek su rigore, 32′ Hernandez, 40′ Hernandez (autogol); nel st 1′ Bonaventura, 39′ Sansone su rigore.

“Sapevamo che il Bologna ci avrebbe presi alti, Piatek ha vinto tanti duelli e ha fatto un gran lavoro per la squadra. Anche lui uscirà da questa partita con maggiori convinzioni. Theo Hernandez? Credo che in fase offensiva abbia tempi importanti, grande fisicità e un piede ‘educato’. All’inizio l’ho fatto partire troppo alto, non è un giocatore da uno contro uno, più ha campo più può spaccare la partita. Dobbiamo fare movimenti per fargli spazio”.

Intervistato da Sky Sport nel dopo-partita di Bologna-Milan, il tecnico dei rossoneri Stefano Pioli elogia due dei protagonisti del match.

“Da questa vittoria dobbiamo portare a casa tante sensazioni positive – dice ancora Pioli -, è stata una partita bellissima per merito di entrambe le squadre. La nostra qualità ci ha premiato. È un motivo per essere ancora più consapevoli delle nostre qualità e del fatto che se si gioca tutti insieme possiamo fare molto bene.. Abbiamo i giocatori per giocare bene al calcio, ma la qualità non basta. Servono anche idee e intensità, in questo modo si può far bene nel campionato italiano”.

Pioli racconta anche di essersi emozionato: “sì, per l’incontro con Mihajlovic. Ero felice di poterlo salutare, avrei voluto abbracciarlo ma lui mi ha detto che era meglio di no. È stata una bella emozione, sono contento di averlo ritrovato, sapevo sarebbe stato più difficile con lui in panchina, ma è bello sapere che tutto sia indirizzato nella maniera giusta per lui”. (ANSA).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here