Monza, contro l’Udinese la terza sconfitta di fila. Berlusconi se la prende con l’arbitro, ma per il momento Stroppa non rischia.

91
AC Monza's honorary president Silvio Berlusconi and AC Monza's CEO Adriano Galliani during the Italian Serie A soccer match between AC Monza and Udinese at U-Power Stadium in Monza, Italy, 26 August 2022. ANSA / ROBERTO BREGANI

Udinese batte Monza 2-1 (1-1) nell’anticipo della 3/a giornata del campionato di calcio di Serie A disputato sul terreno dello stadio Brianteo di Monza.

I gol: nel primo tempo per i padroni di casa Colpani al 32′ e per gli ospiti Beto al 36′; nel secondo tempo Destiny Udogie regala il successo ai friulani al 32′. (ANSA).

“Partita sfortunata, loro erano in 12. Arbitraggio scandaloso”.

Lo ha detto Silvio Berlusconi, all’uscita dallo stadio Brianteo dopo il ko del Monza contro l’Udinese. “Mancavamo di 5 titolari”, ha detto il presidente del Monza. Per quanto riguarda l’allenatore, “il futuro di Stroppa è qui con noi. Certo, iniziare con tre sconfitte è cosa negativa. Dovremmo recuperare gli infortunati e rispettare gli schemi di gioco che non vengono rispettati”.

Adriano Galliani, amministratore delegato del Monza, dopo la sconfitta contro l’Udinese è intervenuto al microfono di TMW all’U-Power Stadium: “Quando perdi sei sempre rammaricato, ma secondo me non meritavamo di perdere. Abbiamo avuto diverse occasioni, bisogna stare tranquilli e sereni. Stasera mancava completamente la difesa, abbiamo perso tre difensori centrali con Marlon, Pablo Marì e Ranocchia”.

Quindi Stroppa è confermato?
“Sì, assolutamente. Non so come mai me lo chiedete dalla prima giornata. Abbiamo vinto un campionato meno di tre mesi fa con lui”.

Il Monza ha cambiato tanto, farete dell’altro sul mercato?
“Si continua a dire che il Monza è la squadra che ha preso più giocatori. Se voi guardate, ci sono altre squadre che hanno preso molti più giocatori del Monza. Basta vedere l’elenco, potete fare la classifica. Non so perché si dica questa cosa. Inutile dire bugie o mezze verità, vediamo, ma non credo che si farà molto”.

Bisogna aspettarsi sorprese?
“Chiunque arriva è una sorpresa”.

Giovanni Stroppa è deluso per la nuova sconfitta, soprattutto per come è arrivata, e lo racconta a fine partita a Dazn: “C’è molto rimpianto perché potevamo assolutamente vincere per le occasioni create, peccato per i gol presi perché sono abbastanza simili, il secondo arriva su rimessa laterale, gol evitabilissimo, bisogna migliorare nell’attenzione. Non puoi prendere gol su difesa schierata gratuitamente. Abbiamo fatto molto bene per certi versi, a votle abbiamo regalato qualcosa ma la partita è stata positiva rispetto alle precedenti. La squadra mi piace, serve più entusiasmo nel gioco ma possiamo fare questa categoria nonostante le assenze, chi ha giocato ha fato bene. Bisogna lavorare, testa bassa, senza guardare la classifica. Volevamo Pessina in campo da due mesi, ha avuto un problema fisico e si è allenato poco, ora è tornato, abbiamo bisogno di lui e ora deve dare continuità nel quotidiano. La squadra è ancora in costruzione, ha bisogno di qualcosa, c’è bisogno ancora di tempo”.

Tre sconfitte nelle prime tre partite in Serie A: il Monza darà tempo a Giovanni Stroppa? Una domanda che è stata posta all’allenatore stesso, che risponde così a Dazn: “Se mi fate questa domanda, assolutamente sì. C’è bisogno di tempo, la squadra è in costruzione e ha bisogno ancora di qualcosa”.