Juventus's Federico Chiesa scores the goal 1-2 during the Coppa Italia Tim Vision Final between Atalanta BC and Juventus at Mapei Stadium Tricolore on May 19, 2021 in Reggio nell'Emilia, Italy. ANSA/PAOLO MAGNI
Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

La Juventus ha vinto la Coppa Italia 2021. Nella finale di Reggio Emilia ha battuto l’Atalanta 2-1 (1-1).

I gol nel primo tempo al 31′ di Kulusevski, al 41′ di Malinovskiy, nel secondo tempo al 28′ di Chiesa

L’albo d’oro della Coppa Italia: in vetta c’e’ sempre la Juventus che con il trionfo di questa sera al Mapei Stadium va a quota 14 trofei.

Nove quelle conquistate dalla Roma, 7 quelle dell’Inter e della Lazio, 6 per il Napoli, a 5 con il Milan ci sono Torino e Fiorentina. A 4 la Sampdoria, a 3 il Parma.

Tamponi, maschere, striscioni e qualche tensione. Il calcio ritorna alla normalità, ma anche – e purtroppo – a vecchie abitudini. Torna il pubblico in uno stadio di calcio, per i 4.300 spettatori della finale di Coppa Italia tra Atalanta e Juve il ministro Speranza firma anche un prolungamento del coprifuoco, e quelle macchie di tifo sugli spalti dello stadio di Reggio Emilia sanno tanto di fine del tunnel.

Un’ora prima del fischio d’inizio una sessantina di ultras della Juventus, sprovvisti di biglietto, hanno tentato di assaltare un gruppetto di tifosi bergamaschi esplodendo pure un paio di bombe carta.

Buffon che gioca l’ultima partita in bianconero, Chiesa che segna il gol della vittoria e del riscatto. Tra passato e futuro, sono i fotogrammi della serata del riscatto Juve. Pirlo fa festa a Reggio Emilia per la 14/esima Coppa Italia della Juve, vinta 2-1 in una finale tiratissima con l’Atalanta. Dopo la Supercoppa e’ il secondo successo della stagione per il tecnico, esordiente assoluto, ma alla Juve vincere non e’ importante, è l’unica cosa che conta. E allora la Coppa consola i 900 tifosi bianconeri presenti su 4.300 spettatori complessivi – vera novita’ della serata – e rende meno amara l’annata ma cambia di poco il bilancio della gestione Pirlo, per il futuro Ad aver vinto è l’abitudine alle finali della Juve.

“C’è molta delusione. Alcuni episodi ci hanno sfavorito. Protocollo o no, non scherziamo. L’entrata di Cuadrado su Pessina è un fallo netto. Se l’arbitro avesse fischiato, poteva cambiare la partita”.

Così un amaro Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, recrimina su alcuni episodi arbitrali durante la finale di Coppa Italia persa contro la Juventus nella conferenza post-partita tra cui in particolare il fallo da rigore su Pessina. (ANSA).

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni