Zanzare in estate: tutti i sistemi per difendersi

48

Ad amare la stagione estiva non sono solo la maggioranza delle persone: aspettano tutto l’anno il caldo e il sole anche le zanzare, perché per loro si crea il clima ideale per mettere in atto la riproduzione. Purtroppo però la convivenza tra le due specie, quella umana e quella animale, nonostante la comune passione per l’estate, si prospetta molto complicata, in particolare per noi, che dobbiamo stare attenti a spruzzare su ogni centimetro scoperto del nostro corpo repellenti o sostanze per tenere le zanzare lontane. In certe fasi della stagione sembra quasi impossibile godersi un attimo di tranquillità in giardino, soprattutto quando il sole comincia a calare. A turbare la pace delle sere estive c’è anche la consapevolezza che la presenza delle zanzare diventerà ancora più intensa e diffusa col passare del tempo, a causa dei cambiamenti climatici che interesseranno con maggiore frequenza il Pianeta, portando alcune tipologie di insetti in zone che fino a questo momento non contavano la loro presenza.

Tuttavia non bisogna lasciarsi scoraggiare, ma cercare di trovare rimedi e soluzioni per combattere le zanzare. Godersi un tramonto o una serata al chiaro luna in fin dei conti è nel pieno dei vostri diritti.

 

Spray e repellenti: un rimedio tradizionale

Classico sistema per contrastare gli attacchi delle zanzare consiste nell’applicazione sulla pelle di spray o altri repellenti. Ad attrarre questi insetti infatti sono i segnali chimici rilasciati dalla pelle, in particolare risultano particolarmente attraenti quelli emanati da soggetti appartenenti al gruppo sanguigno 0. In generale inoltre percepiscono il sudore, considerato dalle zanzare una sorta di stella polare per individuare i soggetti da pungere. Non da ultimo, sono in grado di percepire l’emissione di anidride carbonica, pertanto, soprattutto in mancanza di luce riescono a captare l’esatta posizione in cui si trova una persona. Ecco spiegata la ragione per cui spesso diventa impossibile passare una serata in tranquillità in giardino.

Tornando ai prodotti repellenti, in commercio ne esistono varie tipologie, alcuni che rilasciano odori sgraditi agli insetti, composti sia con estratti naturali che chimici, disponibili in formato spray o in salviettine da strofinare sulla cute, oppure persino in cerotti e braccialetti.

Se l’idea di spargere sostanze sulla pelle non vi attrae, esistono anche apparecchi che emettono ultrasuoni con intensità e frequenza variabile nel tempo, impedendo così alle zanzare di abituarsi al suono. Si tratta di oggetti inseribili nella presa di corrente, quindi a disposizione fissa, oppure da legare al polso come se fossero orologi, quindi mobili. Ideali per il giardino anche gli zampironi a base di piretro, che producono fumi capaci di allontanare gli insetti, anche se non tutti gli esperti li consigliano, o almeno non in spazi chiusi.

 

Le piante antizanzare: insetticidi naturali

Tuttavia spray e repellenti possono svolgere il loro compito solo per qualche ora, dopodiché sarà necessario riapplicare i prodotti sulla pelle per scongiurare il rischio di essere punti. Inoltre non è sicura al 100% l’efficacia dei dispositivi a ultrasuono, per cui andrebbero messe in atto ulteriori soluzioni contro le zanzare. Se disponete di un giardino un’alternativa antizanzare naturale ve la possono offrire le piante: non è provato scientificamente il loro risultato, tuttavia l’odore di alcune specie disorienterebbe gli insetti tenendoli lontani, peraltro tipologie impiegate anche in cucina come il basilico, il rosmarino e la menta. Grazie al sentore di oli essenziali emanato, producono un effetto repellente per le zanzare, però dovranno essere piantate in quantità importanti per funzionare a dovere. L’intensità delle foglie di piante di pomodoro riesce appieno nel compito di mantenere a distanza questi insetti, così come i gerani e la lavanda. Quest’ultima ha peraltro benefici in termini di rilassamento sull’uomo.

Utilizzando queste tipologie di piante riuscirete dunque ad allontanare le zanzare e allo stesso tempo abbellire gli spazi esterni della vostra casa.

 

Zanzariere e tende da sole

Per non farsi mancare nulla, a porte e finestre che si affacciano sul giardino o sulla terrazza possono essere applicate delle zanzariere, strumenti perfetti sia per far girare a largo gli insetti, sia per consentire all’aria di circolare all’interno della casa e, perché no, far entrare un po’ di brezza fresca direttamente dall’esterno senza preoccuparsi di dover tenere aperte le finestre.

A impensierire, oltre alle zanzare, è la paura che entri il caldo, ma con una tenda da sole si ovvierà a questo problema, scegliendo un’alternativa ecologica e più economica all’utilizzo del condizionatore.

A loro volta le tende da sole possono anche allontanare: abbiamo detto all’inizio che le zanzare sono insetti amanti del caldo, clima funzionale alla loro riproduzione. Ebbene, riparando il giardino con un modello di tenda da sole, come quelli proposti da Tendaflex, sarà possibile contrastare la calura estiva, dando un incentivo in meno alle zanzare di presentarsi, soprattutto se combinata a tutti gli altri rimedi suggeriti.

Con le tende da sole potrete dare un tocco di stile ai vostri spazi esterni, che siano giardini, cortili o terrazzi, e trascorrere anche i momenti più caldi della giornata all’aperto, senza temere in alcun modo l’attacco delle zanzare e i colpi di sole, ma godendosi in tutto e per tutto la piacevole area ombreggiata creata dalla struttura.