Telefono Azzurro, accordo con il Garante della privacy.

100

Fondazione S.O.S – Il Telefono Azzurro Onlus e il Garante per la Protezione dei Dati Personali hanno firmato un Protocollo d’Intesa per supportare il mondo scolastico locale e nazionale nella diffusione della cultura della protezione dei dati personali e del rispetto della vita privata. L’accordo è stato siglato in occasione dell’evento  State of Privacy 2022 che si è tenuto ieri, 23 settembre 2022, a Napoli ed è stato organizzato dal Garante per celebrare i 25 anni di attività dell’istituzione.

Il Protocollo d’Intesa si pone alla base del Manifesto di Pietrarsa presentato ufficialmente sempre nella giornata di ieri e ha lo scopo di educare “i bambini al valore dei dati per renderli persone, cittadini e consumatori consapevoli”. Tra le prime azioni congiunte portate avanti da Telefono Azzurro e Garante. il supporto all’iniziativa I Love Privacy pensata per educare cinque milioni di bambini a riconoscere il valore dei propri dati e imparare a tutelarli.

Una collaborazione, quella tra Telefono Azzurro e Garante per la Protezione dei Dati Personali, che prosegue da diversi anni e che si formalizza attraverso la firma del Protocollo d’Intesa per la realizzazione di progetti di educazione digitale e di sensibilizzazione al rispetto della vita privata e della protezione dei dati personali. Le due realtà svilupperanno nel tempo forme di cooperazione comune volte a valorizzare le competenze, le esperienze e i poteri di entrambe, predisponendo e diffondendo materiale divulgativo, in grado di fornire un reale contributo al consolidamento della cultura del rispetto della persona.

 

 

 

Informazioni su Telefono Azzurro

Telefono Azzurro nasce nel 1987 a Bologna per poter dare una risposta concreta al “diritto all’ascolto” riconosciuto al bambino dalla Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia firmata dalle Nazioni Unite. Da 35 anni, è punto di riferimento per bambini e adolescenti in difficoltà, in prima linea nella difesa e promozione di una cultura che rispetti e valorizzi le loro potenzialità. Al telefono, in chat e sul territorio, Telefono Azzurro è ascolto, intervento e prevenzione, e si evolve costantemente per rispondere ai nuovi bisogni di bambini e ragazzi. Oggi è anche una realtà di riferimento digital, che interagisce con bambini e ragazzi sui social e affronta con loro le tante e nuove situazioni critiche che vengono dal mondo online: prevaricazioni online, cyberbullismo, sexting e sextortion, adescamento online, violazioni della privacy, game e gambling online e furti di identità. Una vera e propria piattaforma integrata – telefono, web, social media, app, centri territoriali, gruppi locali di volontari – per rispondere all’esigenza delle nuove generazioni di essere pienamente cittadini digitali. Un approccio multi-canale per affrontare abusi e disagi, vecchi e nuovi.