Sicurezzza informatica, summit energia e utilities giovedì 27 a cura di Clusit.

0
314
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Con una crescita di attacchi gravi pari al 40% nel 2020 rispetto all’anno precedente, le Infrastrutture Critiche si confermano tra i bersagli più colpiti dal cybercrime, come confermato dai dati del Rapporto Clusit 2021.

In particolare, le Utilities e le imprese che operano nel settore dell’Energia si trovano oggi ad operare in uno scenario in cui la pandemia ha avuto un forte impatto e in cui è sempre più rilevante una logica di sicurezza della supply chain, anche a fronte dell’evoluzione della normativa italiana ed europea.

Clusit, Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, con AIPSA, Associazione Italiana Professionisti Security Aziendale e Utilitalia, Associazione delle imprese idriche energetiche e ambientali, organizza il 27 maggio alle ore 10 Energy & Utilities Security Summit 2021.

Nel corso dell’evento, rivolto alle utilities e aziende italiane dell’energia, saranno presentati con Trend Micro, partner di ricerca, i dati relativi all’impatto del cybercrime nel settore. Saranno inoltre affrontate – spiegano gli organizzatori – alcune delle problematiche di sicurezza più rilevanti per la continuità del business delle utilities: a partire dall’evoluzione della cyber security nel periodo della pandemia, alla necessità sempre maggiore di consapevolezza e formazione; in primo piano sarà anche l’evoluzione della normativa italiana ed europea. Saranno inoltre approfonditi i temi della supply chain security, dell’ICT security e la sicurezza delle Operational Technologies, insieme a Data Protection e Security by Design.

Il crescente numero di attacchi cyber diretti alle imprese di questo settore – Imprese e Pubbliche Amministrazioni – impone un adeguato sviluppo tecnologico e digitale dei processi produttivi, al fine di garantire la continuità delle attività aziendali.

“Ribadiamo più che mai in questo contesto l’importanza di Ricerca e l’Innovazione e di investimenti in formazione dei dipendenti sui rischi cyber, ma anche l’imprescindibilità di programmi volti a formare una nuova generazione di professionisti della sicurezza, favoriti da iniziative d’impresa nell’ambito della cybersecurity. La collaborazione con AIPSA e con Utilitalia è un passo in avanti per coinvolgere concretamente i decisori aziendali”, afferma Gabriele Faggioli, presidente Clusit.

“Per affrontare al meglio i rischi aziendali in ambito sicurezza, riteniamo fondamentale che gli esperti del settore condividano tra loro esperienze e best practice. Come Associazione crediamo fortemente che la condivisione svolga in tal senso un ruolo centrale. Il lavoro sinergico con Clusit e Utilitalia va proprio in questa direzione“, dichiara Andrea Chittaro, presidente AIPSA.

Il VicePresidente di Utilitalia e Presidente di Estra, Francesco Macrì nota come “la rapida evoluzione della digitalizzazione dei processi produttivi delle utility e la responsabilità che i gestori di servizi essenziali hanno nei confronti dei cittadini pone gli Operatori industriali di fronte alla necessità di implementare costantemente tutte le azioni deputate alla security aziendale. Il rafforzamento di tali funzioni consentirà alle utility di coinvolgere anche nuove professionalità, con speciale attenzione verso i giovani”.(MiaNews)

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here