Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

“Le ho voluto bene come una madre.  Ho pianto solo con lei, davanti a lei, per gioia, dolore, emozione, sconforto.

Ha vissuto per tutti noi detenuti, affinché venissero riconosciute le pene alternative come un valore della costituzione per ricominciare nel modo giusto una nuova vita”.

Sono le parole, dense di commozione e affetto, che Fabrizio Corona ha postato sul suo profilo Instagram dopo aver appreso della morte di Severina Panarello, la responsabile dell’Uepe (Ufficio per l’esecuzione penale esterna) di Milano.

Severina Panarello aveva 58 anni e nel marzo scorso aveva scoperto di avere un male incurabile.

In qualità di responsabile dell’Uepe, aveva sostenuto colloqui con tanti condannati, anche “illustri”, tra cui Silvio Berlusconi e l’ex fotografo dei vip Fabrizio Corona, che dovevano scontare la propria pena fuori dal carcere, ed era molto apprezzata per la sua carica umana oltre che le capacità professionali.

“Mi ha insegnato a credere nella giustizia governata da persone uniche e oneste come lei – ha scritto Corona -. Ho capito con lei che il bene esiste che i valori sono importantissimi. E’ stata il mio punto di riferimento per più di dieci anni. Come faccio ora senza di lei? Ho un vuoto enorme e una grande sofferenza. le voglio un bene immenso ‘doc’. Buon viaggio dottoressa continua a proteggerci da lassù”. (ANSA).

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni