Premio Giorgio Ambrosoli: premiato il Sacrario della Polizia

Si è svolta oggi al Piccolo Teatro – Teatro d’Europa di Milano, la cerimonia di consegna dei riconoscimenti della undicesima edizione del Premio Giorgio Ambrosoli, sotto l’Alto patronato del presidente della Repubblica italiana.

Il Premio contribuisce alla promozione della cultura dell’applicazione della legge attraverso l’identificazione con gli “esempi invisibili” ovvero persone o istituzioni che nell’ambito della loro attività professionale si siano contraddistinte per la tutela dello stato di diritto.

In coerenza con questa missione sociale, è stato riconosciuto al Sacrario dei caduti della Polizia questo prestigioso premio che è stato consegnato al vice capo vicario della Polizia Vittorio Rizzi.

Il Sacrario ospita le targhe dei caduti, eroi della difesa della legge. Recentemente rinnovato dal maestro Mario Ceroli, comprende 2515 targhe marmoree, ciascuna uguale all’altra, per celebrare la memoria di ciascuno di essi idealmente raccolti e riconoscibili in modo semplice ed essenziale tramite l’incisione del nome, della data di nascita e quella del sacrificio.

La Polizia di Stato onora e commemora il ricordo di tutte le persone cadute in servizio affinché il loro sacrificio, spesso all’insaputa dei più, ma mai dimenticato dai colleghi e dai familiari, possa essere perpetuato nel tempo. Esempi di cui il nostro Paese e la Polizia di Stato possono andare orgogliosamente fieri.

Il Sacrario si trova a Roma, all’interno della Scuola superiore di Polizia.