Milano, case popolari. Sgomberi e ripristino legalità in via Tommei. Soddisfazione degli assessori Bolognini e De Corato.

0
363
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

Operatori dell’Aler di Milano con il supporto degli agenti delle Forze dell’ordine sono intervenuti nel quartiere Molise-Calvairate per liberare tutte le cantine e i solai di via Tommei 2, occupati abusivamente civico.

L’assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini, ha spiegato che “si tratta di un’importante azione di legalità e di sicurezza che, abbinata al rilevante lavoro di ristrutturazione e di rigenerazione degli immobili, darà nuova vita e nuova luce a via Tommei”.

Nell’intervento allontanati 5 occupanti

Cinque occupanti che si trovavano all’interno degli spazi comuni sono stati allontanati. Gli addetti hanno infatti rinvenuto diverse quantità di masserizie. Hanno provveduto ad asportarle, liberando gli spazi. Il programma prevede che, al termine delle attività di rimozione, gli accessi alle parti comuni siano inibiti e messi in sicurezza. “Nello stabile – ha precisato l’assessore Bolognini – è attualmente in corso un intervento di manutenzione straordinaria prevista nell’ambito del Contratto di Quartiere Molise-Calvairate, attuata a fronte di un’attività di mobilità dei residenti. Le opere di riqualificazione prevedono il rifacimento di facciate, intonaci e coperture. Inoltre, la bonifica dall’amianto, la ristrutturazione degli alloggi, l’installazione di nuovi impianti. Infine la sistemazione delle parti comuni. Grazie a questi interventi compiamo un piccolo passo verso la rigenerazione dell’intero quartiere”.

“Finalmente gli abusivi occupanti cantine e solai di via Tommei 2 a Milano sono stati sgomberati”.

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato ha ringraziato per l’operazione  gli ispettori Aler, gli agenti della Polizia e la Prefettura auspicando “analoghe azioni nelle case occupate abusivamente dalla comunità Rom in piazza Insubria, in via Fa’a di Bruno, in piazzale Cuoco e in viale Molise a Milano”.

“Regione Lombardia – ha aggiunto De Corato – ha avviato da tempo una concreta azione, ringrazio per l’operatività l’assessore alle Politiche sociali, Abitative e Disabilità Stefano Bolognini oggi presente durante lo sgombero”.

“La zona del ‘Corvetto’ – ha concluso De Corato – ha bisogno di tornare ad essere quel quartiere in cui regnava solidarietà tra vicini e non luogo di criminalità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here