Lega Giovani Milano: “Al Cimitero Maggiore si rischia la vita, menefreghismo di Palazzo Marino.

877

“Sala o qualcuno dei suoi assessori dovrebbe farsi un giro al Cimitero Maggiore, possibilmente non scordando il casco e le scarpe antinfortunistiche, così magari si renderebbe conto di cosa rischiano i cittadini ogni volta che vogliono andare a trovare i loro cari”. Così Alessandro Verri, consigliere leghista del Municipio 4 e Giulio Manca (Consigliere del Municipio 8).

“Soffitti prossimi al crollo, sorretti da impalcature precarie, transenne intorno ai loculi, buche e lavori incompleti. Un degrado vergognoso e preoccupante ma soprattutto pericolosissimo per gli avventori.
Ad aggiungere danno al danno inoltre in tutto il cimitero le colonnine SOS non sono funzionanti.
Appare evidente come Palazzo Marino se ne freghi altamente di questa situazione, un disinteresse colpevole che rischia di costare carissimo, considerati i pericoli per la sicurezza. Andando avanti di questo passo e senza interventi urgenti, il Maggiore rischia di trasformarsi nel primo cimitero a “filiera corta” della storia: diretti nella tomba, senza mediazioni.
La situazione è insostenibile è necessario fare qualcosa; la dignità e la sicurezza di chi vuole andare a trovare i propri cari devono essere tutelate”.