Le operazioni di recupero nelle acque del Lago di Garda del corpo senza vita della ragazza di 25 anni che era a bordo della imbarcazione travolta nella notte a Saló da un motoscafo, 20 giugno 2021. ANSA/ FELICE CALABRO'
Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

A due giorni dall’inizio del processo davanti al tribunale di Brescia, l’assicurazione del motoscafo Riva di proprietà di uno dei due tedeschi che ha provocato l’incidente nautico dalle conseguenze mortali, avvenute sulla sponda bresciana del Lago di Garda lo scorso 19 giugno, ha risarcito la famiglia di una delle due vittime.

Alla famiglia di Umberto Garzarella è stato versato circa un milione e trecentomila euro complessivi per otto familiari tra genitori, sorella, cognato e nipotini del 37enne.

Il legale aveva chiesto 9 milioni di euro ma oggi si dice soddisfatto. “Nulla riporterà indietro Umberto. Era però giusto che non si minimizzasse su quanto fatto dai due signori” ha spiegato l’avvocato Raimondo Daldosso.

Nei prossimi giorni dovrebbe chiudersi anche il risarcimento nei confronti dei familiari di Greta Nedrotti, la 25enne morta sulla barca travolta dal motoscafo dei due tedeschi Patrick Kassen, ancora ai domiciliari, e Christian Teismann, proprietario del motoscafo, per i quali mercoledì inizierà il processo a Brescia. (ANSA).

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni