Imbrattata sede Cisl Bicocca, solidarietà da Fontana.

124
I muri esterni della sede sindacale in zona Bicocca

Questa notte i muri esterni della sede della Cisl di Milano della Zona Bicocca, in via San Glicerio-angolo via Nota, sono stati imbrattati da ignoti con scritte ingiuriose verso i sindacati, bollati come “nazisti” e “traditori dei lavoratori”.

“E’ un atto vile che si commenta da sé – dichiara il segretario generale della Cisl milanese, Carlo Gerla -. Da qualche tempo le nostre sedi, anche in altre aree della Lombardia, sono oggetto di atti di vandalismo da parte di sigle sconosciute. Ovviamente non ci facciamo intimorire e continueremo a svolgere la nostra azione sul territorio e nelle aziende a tutela dei lavoratori, dei pensionati, di chi cerca un lavoro, delle fasce deboli della popolazione. E’ un momento difficile dal punto di vista economico e sociale e c’è ancora più bisogno di sindacato, come dimostra la fiducia che ci accordano gli oltre 183 mila iscritti alla nostra organizzazione nell’area metropolitana”. (MiaNews)

“Un gesto gravissimo, un attacco ingiustificato alla sede di un sindacato che rappresenta in Italia milioni di lavoratori onesti e, nella sola Città Metropolitana di Milano, conta oltre 180.000 iscritti. Sono amareggiato e spero che presto siano individuati e condannati i responsabili. C’è un clima intimidatorio inaccettabile che va respinto da ogni cittadino onesto e da tutte le istituzioni”. Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, commenta le scritte ‘nazisti’ e ‘traditori dei lavoratori’ con cui è stata imbrattata la sede milanese della Cisl in zona Bicocca. (LNews)