C’è anche Forestami tra i casi studio protagonisti del Forum regionale sullo sviluppo sostenibile dell’UNECEThe United Nations Economic Commission for Europe (Commissione Economica per l’Europa delle Nazioni Unite) in corso oggi a Ginevra presso la sede della Commissione.

Al Forum, esperti da tutta Europa si sono confrontati su questi temi:

  1. Politiche e strumenti attualmente attivi, a livello nazionale e locale, per supportare la forestazione urbana e periurbana, per contribuire attivamente a raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Accordo di Parigi e altri obiettivi globali, nazionali e locali;
  2. Le risorse finanziarie e i meccanismi utilizzati dai Paesi per implementare la forestazione urbana e periurbana in maniera sostenibile nelle città;
  3. Come può essere promossa la cooperazione, includendo le comunità e i privati, per promuovere la forestazione urbana sostenibile come soluzione integrativa.

 

L’esperienza di Forestami, selezionato come caso studio di successo in Europa, è stata presentata da Maria Chiara Pastore, Politecnico di Milano e Direttrice Scientifica di Forestami che dichiara:

“La forestazione urbana sostenibile è uno degli strumenti più importanti su cui sempre più città si stanno impegnando per consentire lo sviluppo di metropoli più verdi, in salute e più resilienti. È, infatti, risaputo come alberi e foreste incidano in maniera benefica sulla salute e sul benessere delle persone, sul mitigare il cambiamento climatico e nella riduzione dei rischi dovute a disastri ambientali. Nonostante questi indiscussi benefici, le città devono affrontare una serie di questioni legali, finanziarie e di reperimento di risorse nella pianificazione di progetti a lungo termine. È dunque di grande importanza la cooperazione integrata tra stakeholder per affrontare e superare queste molte sfide”