Elezioni, Salvini: Moratti ministro è una possibilità ma per ora niente nomi. Per le Regionali il candidato è Fontana ma se ne parlerà dal 26 settembre.

53
Italian Deputy Premier and Interior Minister, Matteo Salvini, attends the Raiuno Italian program 'Porta a porta' conducted by Italian journalist Bruno Vespa in Rome, Italy, 18 April 2019. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

“Chiederò agli alleati, a Meloni e Berlusconi, impegno su alcuni temi che per la Lega sono determinanti, come l’autonomia” :lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a margine di un sopralluogo in stazione Centrale, parlando del programma del centrodestra per le elezioni politiche.

“L’autonomia deve essere firmata e sottoscritta come valore aggiunto da tutto il centrodestra”, ha affermato Salvini.

“Il centrodestra ha detto che Attilio Fontana la sua squadra stanno lavorando bene. Detto questo c’è un’Italia che affronterà mesi difficili, che avrà un autunno e un inverno economicamente e socialmente difficili perché chiunque vincerà le elezioni governerà un Paese con una crisi economica pesantissima e se va avanti la guerra sarà ancora più pesante. Siccome si vota tra 8-9 mesi, dobbiamo prima dare all’Italia una guida seria. Poi c’è una Giunta di Regione Lombardia pienamente operativa, che sta tagliando le liste di attesa di Attilio Fontana e di Letizia Moratti. Se la scelta verrà presa il 26 settembre, nessuno si lamenterà. A meno che qualcuno non abbia in testa altre scelte che prescindono dal centrodestra e che lo dividono. Io lavoro per unire”: così il leader della Lega Matteo Salvini a margine di un sopralluogo in stazione Centrale ha risposto riguardo alle elezioni regionali in Lombardia e al chiarimento chiesto al centrodestra da Letizia Moratti che, come il governatore Attilio Fontana, si è detta disponibile a candidarsi per la presidenza della Regione. Il candidato, ha poi comunque ribadito Salvini “per me si chiama Attilio Fontana, ma siccome in queste settimane ho lavorato per un centrodestra unito, il centrodestra deve esprimere una candidatura unitaria in Lombardia e nelle altre Regioni”. “Non voglio imporre Attilio Fontana – ha concluso – ma squadra che vince non si cambia. L’importante è che il candidato sia uno e che non si divida il centrodestra. Si vota tra diversi mesi e quindi penso che se ne potrà parlare dal 26 settembre”.

“Chiederò agli alleati, a Meloni e Berlusconi, impegno su alcuni temi che per la Lega sono determinanti, come l’autonomia” :lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a margine di un sopralluogo in stazione Centrale, parlando del programma del centrodestra per le elezioni politiche. “L’autonomia deve essere firmata e sottoscritta come valore aggiunto da tutto il centrodestra”, ha affermato Salvini. (MiaNews)