Coronavirus, 18 morti in una casa di riposo nel bresciano.

2108
Fermo immagine tratto dal video riguardante l'operazione dei Nas dei Carabinieri che hanno fatto irruzione nella casa di riposo 'La Collina' di Mondaino, un vero e proprio ospizio-lager dove gli anziani venivano maltrattati. Due le persone arrestate: Maria Luisa Bulli, proprietaria della casa di riposo, e l'infermiere Riccardo Bruno. Altre cinque risultano indagate, RiminI, 13 dicembre 2018. ANSA/UFFICIO STAMPA CARABINIERI

Dramma continuo in una casa di riposo di Quinzano in provincia di Brescia, dove dall’inizio dell’emergenza Coronavirus sono morti 18 anziani. Cinque nelle ultime 24 ore.

Uno solo dei decessi però è stato accertato essere riconducibile al Covid -19 perché è l’unico paziente al quale è stato fatto il tampone.

“La tristezza per non essere riusciti a proteggerli è un sentimento che accomuna tutti noi all’interno della struttura” ha detto il presidente della casa di riposo, Luca Laffranchi. (ANSA)