Arnoldo Mosca Mondadori entra a far parte del CDA di Opera Cardinal Ferrari.

66

Opera Cardinal Ferrari dà il benvenuto ad Arnoldo Mosca Mondadori come nuovo membro del Consiglio d’Amministrazione. Nipote del suo omonimo, il famoso editore, e figlio del noto giornalista Paolo Mosca, Arnoldo è filosofo, scrittore e poeta, che ha trovato fin da bambino la verità della Fede che lo ha guidato in tutta la sua vita.

Ha dedicato la sua vita alla “Casa dello spirito e delle arti” e in particolar modo al progetto “Il senso del Pane”: detenuti pentiti, talvolta condannati all’ergastolo, producono e regalano a diocesi, parrocchie e monasteri ostie per la Messa. Ad oggi ci sono laboratori in 16 paesi. Esperienze e vissuto che lo hanno portato ad essere vicino ai valori e alla Missione di Opera Cardinal Ferrari, che ha conosciuto grazie all’incontro con Pasquale Seddio, presidente dello storico centro diurno milanese che dal 1921 accoglie e aiuta concretamente le persone senza dimora e i nuclei familiari in difficoltà.

«Apprendiamo la notizia di questa nomina con soddisfazione – afferma Pasquale Seddio, Presidente di Opera Cardinal Ferrari – siamo certi che la comprovata e pluriennale esperienza di Arnoldo potrà dare un forte impulso e nuova linfa alle attività e alla nostra realtà per procedere nella preziosa azione di accoglienza, e nella fondamentale testimonianza di carità sempre nel segno di una inclusività più innovativa, di qualità e aperta alle sfide di uno scenario complesso e mutevole».