Per la serie ‘Rinasceremo con le cure’ “Prevenzione e cure domiliari per il Covid 19”, domenica 9 maggio all’Arco della Pace.

0
349
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Il gruppo ConsapevolMenti, in collaborazione con Comitato liberi cittadini Milano e il supporto dello staff di Soprattutto Liberi di Varese, presentano il 3° appuntamento di “Rinasceremo con le cure”, serie di conferenze a cielo aperto sulle cure domiciliari anti Covid e sulla prevenzione, non solo per quanto riguarda il contagio da Covid 19, ma intesa come stile di vita, come cura del benessere quotidiano e per capire insieme come mantenere in salute il nostro corpo.

L’evento si terrà  a Milano domenica 9 Maggio dalle ore 15.00 all’Arco della Pace all’inizio di Corso Sempione (metro Lilla-fermata Domodossola).

Si parlerà in particolare del microbiota intestinale e dell’ozono terapia. A fine si darà spazio alle domande del pubblico.

Domande senza risposta 

A stimolare questo genere di iniziative sono alcune domande rimaste ad oggi senza una risposta: a Marzo, grazie a una sentenza del Tar Lazio sul ricorso di medici che dimostrano che il Covid 19 si cura a casa prescrivendo in scienza e coscienza i farmaci   opportuni, va finalmente in cantina il protocollo ministeriale “Tachipirina e vigile attesa”

L’’8 Aprile, il Senato vota all’unanimità la relativa mozione impegnando il Governo a rivedere il suddetto protocollo e a modificare di conseguenza le linee guida.

Invece,  Ministero della Salute e AIFA ricorrono al Consiglio di Stato contro la decisione del TAR proprio per reintrodurre  “Tachipirina e vigile attesa” come unica strada da seguire ai primi sintomi. Perché? Su che basi scientifiche il Ministero ha dato e insiste a dare queste indicazioni terapeutiche? Si vuole impedire agli italiani di curarsi?

Appuntamenti con l’informazione libera

I cittadini intanto vogliono approfondimenti sulle cure domiciliari che vengono peraltro applicate anche dall’Istituto Mario Negri e prima ancora di ricever l’esito del tampone, come testimoniato dal Direttore stesso dell’Ente il 26 Aprile scorso durante un programma di informazione su una tv nazionale. Per questo gruppi di attivisti si impegnano a organizzare momenti di informazione libera e per tutti.

Il 9 Maggio i relatori saranno 4 medici e una biologa, tutti in campo contro l’epidemia da 14 mesi. Ecco nomi e credits:

Dottor Stefano Manera, Chirurgo, Spec. in Anestesia e Rianimazione, Esperto di Medicina e Nutrizione Funzionale – Omeopatia, Professore a contratto presso l’Università degli Studi Niccolò Cusano, Roma, Blogger e scrittore. Durante la prima ondata del Covid-19 ha prestato servizio come rianimatore volontario all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo nel reparto di terapia intensiva allestito appositamente per l’emergenza. Ha praticato da subito ai suoi pazienti prevenzione e cure domiciliari precoci, invece della ‘vigile attesa e paracetamolo’. Ha curato efficacemente circa 80 pazienti con sole due ospedalizzazioni.

Dottor Andrea Mangiagalli, specialista in Microchirurgia e Chirurgia Sperimentale. Dal 1987 è Medico di Medicina Generale presso l’Azienda Sanitaria Locale Milano 2 – Melegnano (oggi confluita nell’ATS Città Metropolitana di Milano). Fondatore del gruppo Medici di Pioltello e Rodano, nato per organizzare serate di aggiornamento autonomo, e della Medicina di Gruppo Medici di Pioltello, che raccoglie cinque Colleghi. E’ stato uno dei primi medici a mettere in atto il protocollo delle cure domiciliari alternativo a quello ministeriale.

Dottor Alfredo Borgi, medico generale sul territorio di Varese dal 1998. Attivista a livello sociale, impegnato a promuovere eventi di informazione sanitaria. Da 14 mesi cura i malati al proprio domicilio con ottimi risultati; fa parte del comitato terapie domiciliari Covid.

Dottor Teodosio De Bonis, Medico Chirurgo a Milano,

Specializzato in Anestesia e Rianimazione. Fondatore e Primo Presidente dell’OSA (Ozono Scientific Academy). Direttore scientifico sanitario della Daphne Lab. Ha diretto in qualità di Direttore Sanitario l’ambulatorio di eccellenza di Ossigeno-Ozono Terapia dell’Ospedale di Cremona. E’ redattore del Journal of dental anaesthesia- European edition. Con il collega dr Moretto ha tradotto e curato in italiano il fondamentale Relative Analgesia del dott. H. Langa. Autore dei libri “Metalli Pesanti e Chelazione ”ed “Acqua ed Acqua ozonizzata”.

Dottoressa Anna Agnusdei, Biologo Nutrizionista. Definisce il profilo nutrizionale del paziente basandosi sulla composizione del Microbiota Intestinale ottenuta tramite i test di Metagenomica su campione fecale. Si ottiene un referto in cui non solo sono evidenziate le specie presenti ma, fondamentale, ne è valutata la presenza quantitativa. Sicuramente questo tipo di referto permette di poter avere non un’ opinione soggettiva e, quindi, confutabile e non confrontabile, ma un riscontro oggettivo e, soprattutto, con un identico significato per qualsiasi professionista della Salute.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here