SIMONA TASSONE ARTISTA POLIEDRICA: attrice, modella plus size, conduttrice TV e scrittrice

512
L’accezione che colpisce e affascina.
Con La sua volontà interiore.
Una Forza unica che possiede, la caparbietà di riuscire ad andare avanti nelle situazioni più difficili, con la dedizione nell’affrontare le avversità che la vita gli pone.
Tutti troviamo  sul nostro percorso numerosi ostacoli e sfide che, a volte, ci riescono ad abbattere..Ma bisogna avere la forza d’animo.
Tuttavia Simona Tassone grazie alla sua forza è riuscita a rialzarsi, con meno paura e con più temerarietà di prima, semplicemente raccontandosi.
Simona irradia una luce immensa piena di positività.
Una  forza più potente del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica. Perché piena di volontà.
Un vulcano in eruzione piena di idee che dona a tutte le donne sicurezza.
All’epoca era una ragazzina che inizia la sua prima parte di vita -studiando in un liceo artistico dove  trova la passione per i pennelli, una passione che porta avanti tanto da laurearsi all’Accademia di Belle Arti “Aldo Galli” di Como.
Ultimati gli studi crea la sua azienda “Artemisia Restauri”, nata dal nome della grande artista (Artemisia Gentileschi) che ha fatto da sinfonia alla sua  gioventù. Tutto ciò a Imperia, in Liguria.
Una azienda costruita dal nulla, nata col le sue soli forze per l’amore e la passione che provava. Un’azienda in piena ed in forte crescita considerata di alto livello.
Inizia così Simona Tassone a realizzare il suo percorso creando passo dopo passo la sua fortuna, un’azienda tutta al femminile. Da averne addirittura 25 sotto di lei da gestire.
Una donna a capo non solo di sé stessa. Con tante responsabilità da fronteggiare e con commesse importanti da gestire, occupandosi di restauro di opere d’arte: chiese, ville antiche, affreschi, dipinti su tele, sculture, così da aver intrapreso tantissime diverse esperienze nel mondo circostante.
Ma agli inizi del 2010 avvenne l’evento traumatico che cambiò la sua vita.
Quell’amore che così tanto amava iniziò a cambiare ed ad esso si unì anche un grosso tracollo emotivo, causato sia dalla crisi economica che ci fu in quel periodo, ma anche alla chiusura del suo matrimonio con, Amir, il suo ex marito, con cui ha vissuto 7 anni da incubo e che hanno finanche portato ad un tentativo di suicidio.
Simona mi dice  «Ero una donna fragile, che non si amava, quindi facilmente manipolabile. Mi trasferii per lui nel mondo arabo. Il baratro in cui caddi  è stata la spinta per risalire più forte di prima: «Cominciai così un percorso di psicoterapia e nel frattempo, scoprì il buddismo.
Il buddismo, che pratico da ben 7anni mi ha permesso di tirar fuori la luce dalla mia parte oscura.
E lì capii la mia missione: dovevo aiutare altre persone, altre donne, a brillare in questo mondo buio.
Così cambiai vita, mi trasferii a Milano e cominciai ad agire e pensare in modo differente.
Ricordo tutto oggi la passeggiata sul lungomare, nella mia amata Liguria.
Indossavo un lungo vestito con ai piedi dei sandali con un tacco molto alto.
Per casualità una donna che adesso è la mia attuale migliore amica non che manager nella TV dove lavoro, mi chiese se fossi una modella, le risposi di no, e mi chiese se mi andava di partecipare a un casting, così mi buttai.
Pensate iniziai ad interfacciarmi in questo nuovo mondo per casualità per una sostituzione ma li mi resi conto che era il mio mondo dove potevo esprimere me stessa e la mia creatività nella totalità.
Amavo le telecamere ed iniziai a migliorarmi e studiare sempre di più per far emergere codesta altra mia creatività.
Finalmente compresi dopo essermi vista sommersa da telecamere che mi sentivo completa e capace di affrontare ogni cosa che la vita mi donasse.
Perché per ogni percorso c’è un perché..
Ma sopratutto una soluzione. E come una Fenice più forte che mai…Rinasco.
Simona Tassone rinasce ed inizia ad essere tante  cose, tra queste, modella plus size, attrice, presentatrice Tv e scrittrice.
Simona infatti racconta le sue mille vite nel suo ultimo libro.
“La mia felicità ha un peso”,  il suo romanzo per dare voce alla sua missione: aiutare le donne a rifiorire.
Una storia vera che porta un messaggio di forza per il mondo femminile, sia di amore del sé che per il proprio corpo e la propria essenza intoccabile.
Una donna stupenda impegnata nella lotta contro il body shaming.
Una donna che lotta attraverso la sua arte la sua fisicità non convenzionale, ai canoni imposti dalla società, per sfatare ogni  pregiudizio e stereotipo.Per comunicare e influenzare giovani e vecchie generazioni.
Perché lei stessa ne è stata vittima.
Racconta : «Sin da ragazzina sono stata una presenza imponente, con ossa grandi, un po’ in carne, ma non obesa. A 12 anni poi, durante l’ora di educazione fisica, il Professore ricordo che mi disse davanti a tutti: “Simona, fai un giro di corsa in più perché hai le cosce grosse”.
Per me fu un trauma. Da lì Cominciai le prime diete. A soli 12 anni. Ricordo che feci ogni tipo di trattamento accompagnata da mia mamma per ridurre le cosce. E non si parla di tecniche di oggi super curate, ma le prime sperimentazioni. Poi da adolescente e da adulta, mi resi conto che  mangiavo per compensare la mia fame di amore. E così attraevo a me solo persone negative. Ho fatto un vero e proprio lungo percorso. Ma ne è valsa la pena.
Dopo il successo del libro “La mia felicità ha un peso”, ora Simona apre la sua boutique online www.simonatassone.com per trasformare le donne di taglia over, e non solo, in vere princesses.
“Questo è il mio regalo per voi, per esservi sempre più vicina e per aiutarvi a risplendere”, dice Simona in merito al nuovo progetto
e-commerce, che si sviluppa in romantiche stanze di un castello dedicate a ogni categoria di prodotti, ovvero la stanza del fashion, del beauty e del Jewelry firmati e ideati dalla stessa Simona Tassone. Non solo, all’interno del castello della princess c’è una speciale book room, dove sarà possibile acquistare il suo romanzo con dedica personalizzata.
All’interno del castello virtuale Simona sarà
“La Princess” che parla in modo diretto e genuino a tutte le donne, per spronarle ad accettarsi e amarsi per come si è.
Questo progetto nasce dalla mia passione per la moda, l’arte, lo spettacolo e tutto ciò che è prezioso e originale.
Chi lo ha detto che le principesse devono essere una taglia 40/42?
A sdoganare l’immagine collettiva della Princess ci pensa ora Simona Tassone.
L’intento di Simona è proprio quello di riscoprire la bambina che è in noi, per essere leggere, uniche, frivole, belle e innamorate del proprio sé.
Vi fu un tempo in cui facevi domande perché cercavi risposte, ed eri felice quando le ottenevi. Torna bambino/a:chiedi ancora.
Tanta voglia di crescere per poi accorgersi che rimanere bambini è la cosa più bella che ci sia
Credete sempre nei vostri sogni 😘