Ne abbiamo viste tante di iniziative sulla Bodypositive, ma questa è sicuramente la più originale e mai vista al mondo. Oramai lo sappiamo, quando c’è di mezzo lui con le sue idee, è sempre qualcosa di veramente bello e “fuori dagli schemi”.

Anthony De Luca ha creato nella sua città l’evento che ogni anno emoziona Bologna. Una sfilata su un autobus “Cabriolet” carico di ragazze Curvy trascinati dalla sua follia, per sconvolgere Bologna con musica ad alto volume ed urla, durante la parata.

Una performance d’arte, in cui prenderanno vita meravigliose immagini create dall’artista stesso, che durante il tour “spoglierà” le partecipanti dei loro vestiti e delle loro inibizioni.

“Su questo autobus potete mostrarvi per ciò che siete, ostentare i vostri corpi ad una città che vi applaudirà perchè siete qui sopra, quando invece nel web si scatena solitamente il contrario alla vista di corpi morbidi.” L’artista che da sempre dona alle donne una nuova libertà e consapevolezza con la sua fotografia, con questo autobus carico di significato, rende tutte le partecipanti a bordo “libere” dalle inibizioni e preconcetti che la massa può avere su di loro. “Scenderete da questo autobus orgogliose del vostro corpo, consapevoli di essere belle nella vostra morbidezza e femminilità”

La performance si terrà nuovamente Domenica 19 Giugno nel centro di Bologna, dalle 16 alle 19 e sono già attive le selezioni per aderire al progetto. Attualmente sono già state confermate ragazze e donne provenienti da ogni città d’Italia, una di loro arriverà anche dalla Germania.

Il criterio di selezione? Non c’è una selezione fisica estetica, ogni donna fino a 140 chili di peso può candidarsi. “Sono tantissime le ragazze che ogni volta vogliono partecipare ed i posti sul bus sono ovviamente limitati. i criteri con cui scelgo le partecipanti, si basano sulla personalità, auto ironia ed ovviamente amore per la mia arte. Ogni donna può candidarsi inviandomi un messaggio su instagram. Rispondo a tutte quelle che si pongono con personalità ed intraprendenza, inviandomi un video, un messaggio in cui mi raccontano perchè vorrebbero partecipare.. insomma persone “vive” e non le classiche “ciao vorrei info”

instagram.com/anthonydeluca_artlife