Certificazione agroalimentare per IFSA.

0
213

Finalmente anche Parma potrà fregiarsi di avere un Organismo di Certificazione internazionale, terza parte indipendente che attesta un determinato prodotto, servizio o azienda risponde ad una norma internazionale riconosciuta. IFSA, divisione del Gruppo Gelati con sede in Sorbolo, ha ottenuto la qualifica di Certification Body, per lo standard IFS Global Markets Food, proiettando la piccola media impresa nello scacchiere globale da protagonista.

Nel recente mese di Aprile, dopo un pluriennale percorso di accreditameno e anche grazie alla comprovata esperienza, IFSA è stata qualificata da IFS come Organismo di Certificazione accreditato per la conduzione degli Audit IFS Global Markets, secondo la norma UNI ISO IEC 17065 (norma che regolamenta le attività degli Organismi di Certificazione).
IFSA – International Food Supplier Auditing, e’ una divisione del Gruppo Gelati, societa’ di consulenza di direzione di Parma, operante da oltre vent’anni nel settore della qualita’, della certificazione e dell’organizzazione aziendale.

Gli Standard IFS sono standard uniformi di prodotto, servizi ed alimentari. Essi garantiscono che le aziende certificate IFS producano un alimento sicuro, conforme alle specifiche del cliente ed ai requsiti legali, tramite il continuo impegno al miglioramento continuo dei processi aziendali. Il sistema di certificazione IFS e’ stata fondato nel 2003, e da allora registra una crescita annuale di oltre il 10 %, ed ha ampliato la sua gamma di servizi attraverso sei ulteriori Standard ed opera a livello globale. IFS si prefigge lo scopo di garantire al cliente confrontabilità e trasparenza su tutta la filiera di fornitura al fine di ridurre i costi per i fornitori e i retailer.
Alcuni numeri di IFS:
• 8 Standard
• 16.800 certificati all’anno
• 110 enti di certificazione
• 1.150 auditor
• 90 paesi in 4 continenti

Quando una grande catena deve scegliere un nuovo fornitore va a pescare tra quelli certificati secondo gli standard internazionali che sono due nel mondo sulla sicurezza alimentare: l’IFS e il BRC (British Retail Consortium). Queste certificazioni sono, per cosi’ dire, il “ticket to dance” per fornire la distribuzione moderna e per esportare i prodotti alimentari.

I vantaggi sono notevoli:
• facilitare l’accesso al mercato locale
• evitare di sottostare agli audit del cliente ed esser autonomi.
• riduzione dei costi dei controlli di parte seconda
• un approccio per il continuo miglioramento del processo attraverso un sistema di punteggio IFS
• uguaglianza e trasparenza su tutta la filiera di fornitura
• riduzione dei costi e dei tempi sia per i fornitori sia per i retailer.
IFSA, con sede a Sorbolo (PR), vanta un’esperienza decennale nella conduzione di audit di seconda parte per catene della GdO e per aziende industriali in Italia e all’estero.

Chiediamo all’ing Massimo Gelati, Presidente del Gruppo Gelati, cosa significa l’accreditamento UNI ISO IEC 17065?

E’ per noi un passo fondamentale del percorso di crescita. La norma contiene requisiti per la competenza, il funzionamento coerente e l’imparzialità degli organismi di certificazione di prodotti, processi e servizi. L’accreditamento come Ente di Certificazione significa poter condurre audit di parte terza e rilasciare le relative certificazioni alle aziende. A differenza delle società di consulenza, che possono seguire le aziende per il conseguimento delle certificazioni, l’ente accreditato conduce audit ispettivi per il rilascio delle certificazioni stesse. Attualmente IFSA è l’unico ente accreditato in Emilia Romagna; sull’intero territorio nazionale sono solamente due le società accreditate per il rilascio di certificazioni IFS GM.

In cosa consiste la certificazione IFS Global Market?
Il Programma IFS Global Markets – Food è uno Standard richiesto dalle piu’ importanti acatene della GDO e pensato appositamente per le piccole e medie imprese che, spesso, non hanno sufficienti risorse o specifiche esperienze in materia di qualità, per poter implementare e mantenere con pieno successo un Sistema di Gestione della Sicurezza Alimentare. Si tratta di uno strumento molto flessibile che consente alle piccole e medie imprese di ampliare l’accesso ai mercati locali e internazionali e sostenere l’impegno verso la sicurezza alimentare.
Il programma include diversi livelli di check list e di protocolli di valutazione per guidare gradualmente l’azienda nel processo di miglioramento continuo e nella implementazione di un sistema di gestione di sicurezza alimentare completo.

Quali possono essere i benefici per le aziende alimentari del territorio?
Riteniamo che tale accreditamento costituisca un elemento di valorizzazione e differenziazione dell’aconomia parmense, con importanti ricadute sul territorio e sulle aziende alimentari che caratterizzano il tessuto locale. Grazie all’accreditamento ottenuto da IFSA, Parma potrà vantarsi di avere un Organismo di Certificazione vicino alle aziende con conseguenti vantaggi in termini di minori costi e maggiore efficienza organizzativa e logistica.
Permettetemi infine di condividere questo successo con tutte le imprese e le istituzioni parmensi e del territorio, che da sempre hanno creduto in noi e che mi auguro possano avere enormi vantaggi dalla presenza in loco di un Organismo di Certificazione accreditato a livello internazionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here