Rondò 2020, debutto al Conservatorio.

0
903
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

Oltre al Compositore in residence, che nel 2020 sarà Francesco Ciurlo, Rondò avrà da quest’anno un compositore ospite a cui la formazione guidata da Sandro Gorli renderà un omaggio “attivo”: Stefano Gervasoni sarà presente con sedici partiture eseguite (a partire dal concerto inaugurale di mercoledì 15 gennaio a lui interamente dedicato sino al concerto che il 27 maggio chiuderà gli appuntamenti milanesi di Divertimento Ensemble prima della pausa estiva), terrà una Master class, sarà protagonista di un Happy Music incontro informale con il pubblico (19 febbraio), sarà in residenza a Bobbio per l’International Workshop for Young Composers (dal 4 al 12 luglio).

Cosa significa essere Compositore ospite? Ce lo racconta Sandro Gorli: «Il focus che ogni anno Rondò riserva a un soggetto specifico – un singolo compositore, un periodo storico o un’area geografica – è rivolto quest’anno a Stefano Gervasoni, che sarà compositore ospite della nostra stagione. Divertimento Ensemble, nei suoi quarantatré anni di attività, ha seguito il percorso creativo di Stefano fin dalle sue prime composizioni, realizzandone diverse prime esecuzioni e un cd monografico. A lui dedicheremo quest’anno il Call for Young Performers di pianoforte (aperto anche alla musica da camera), una parte del repertorio del Call for Young Performers di canto, il concerto inaugurale della stagione, che quest’anno avverrà il 15 gennaio nella Sala Puccini del Conservatorio di Milano, il progetto Giocare la musica e un Happy Music, incontro informale durante il quale il pubblico potrà conoscere da vicino il compositore e dialogare con lui. Nella stagione verranno eseguite complessivamente sedici sue partiture, quasi tutte scritte nell’ultimo decennio; un secondo CD con il programma del concerto inaugurale uscirà entro la fine di Rondò 2020. Rispetto a precedenti focus dedicati ad altri compositori, quello che riserviamo quest’anno a Stefano è qualcosa di più di un semplice omaggio. Stefano sarà presente in molte occasioni durante la nostra stagione, lavorerà con noi, ma anche con gli studenti selezionati dai nostri corsi, con i bambini del progetto Giocare la musica, sarà docente del nostro International Workshop for Young Composers a Bobbio. La sua sarà una presenza attiva, anche nella relazione con il nostro pubblico, che lo potrà incontrare in diverse occasioni di scambio e confronto».

 

 

IL CONCERTO INAUGURALE

 

Mercoledì 15 gennaio

Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano

Sala Puccini ore 20.30

 

Stefano Gervasoni (1962)

 

Prato prima presente per ensemble (2009)

In memoriam Angelo Paccagnini

 

Gramigna per cimbalom e ensemble (2009-15)

 

Nube obbediente per trombone, percussione e ensemble (2011)

 

Corrado Colliard trombone

Elio Marchesini percussione

Aleksandra Dzenisenya cimbalom

 

Divertimento Ensemble

Sandro Gorli direttore

Particolare il programma, lega tra loro tre brani che, come racconta Stefano Gervasoni sono fondati «su criteri di ricerca e di elaborazione che potremmo definire di tipo “ecologico”. Tra il 2009 e il 2015 sono nati, oltre a brani appartenenti ad altri filoni inspirativi, i tre cicli dei Prés per pianoforte, il ciclo per voce e trio d’archi Aster Lieder, i tre duetti per violino e viola Masques et Berg e le tre composizioni per ensemble con strumenti solisti Prato prima presente, Nube obbediente e Gramigna che Divertimento Ensemble ha deciso di riunire in una sorta di trittico ideale.

Questi tre brani hanno importanti legami, espliciti e sotterranei, con i brani da camera precedentemente citati ed esplorano tutti tematiche legate all’ambiente (riscaldamento climatico, consumo di suolo, perdita della diversità biologica, uso sostenibile delle risorse, riciclo dei rifiuti, produzione e riconversione dell’energia, fenomeni migratori, convivenza civile di gruppi sociali diversi e mantenimento delle identità culturali, urbanesimo funzionale, intelligente e a misura d’uomo) declinate in senso di tecniche costruttive: forma discontinua, montaggio, sovrapposizione, politemporalità, polistilismo, mascheramento e trasparenza, emergenza e inabissamento, diversità e omogeneità, percezione polifonica e omofonica, ordito e trama, citazione e autocitazione, integrazione e straniamento.

Prato prima presente parla della storia e della memoria e del modo “rispettoso” che il gesto artistico deve avere quando lascia i suoi segni in ogni spazio, che mai può essere considerato neutro o vergine, ma sempre di storia e della sua memoria impregnato, anche quando la pagina su cui si scrive è bianca e il prato su cui si costruisce è omogeneamente verde.

Nube obbediente parla della pretesa umana non di controllare preventivamente il tempo atmosferico, per adeguare ad esso i nostri comportamenti, ma addirittura di determinarlo ad uso e consumo dei propri bisogni, di piacere o di sfruttamento illimitato delle risorse del pianeta.

Gramigna parla dell’importanza di ciò che è normalmente trascurato o trascurabile (in una parola: “povero”) e della possibilità di costruire ricchezza a partire da ciò che viene considerato scarto, margine, rifiuto e non risorsa, o con cui si ha normalmente un rapporto di puro sfruttamento, grazie a un rovesciamento di prospettiva che ancora una volta metta in primo piano il rispetto, la comprensione di ciò che non si sa, l’ascolto di ciò che è più lontano da noi, la valorizzazione dell’unicità, di ciò che ci distingue oltre ciò che ci accomuna».

 

 

______________________________________

 

 

ABBONAMENTI e PROMOZIONI

 

Rondò 2020

Gennaio: 23

Febbraio: 5, 25

Marzo: 4, 25

Aprile: 4, 18

Maggio: 8, 13, 18, 25, 27

Settembre: 15

Intero € 80 – Under 30 € 55

 

Agevolazioni per gli abbonati

 

Promozione date con doppio concerto (25.02, 4.04, 8.05, 18.05, 27.05, 15.09):

ingresso al secondo concerto in omaggio per gli abbonati

 

Concerti alla Fabbrica del Vapore, Contemporary Music Hub Milano (2.02, 8.03, 29.03):

ingresso omaggio per gli abbonati

 

Programma di sala: in omaggio per gli abbonati

 

Sconti e facilitazioni per gli abbonati: elenco completo su www.divertimentoensemble.it

 

Per prenotare gli abbonamenti e ritirarli in cassa: info@divertimentoensemble.it

 

 

BIGLIETTI

 

Unico: € 8*

Date con doppio concerto 25.02, 4.04, 8.05, 18.05, 27.05, 15.09

*Ingresso al secondo concerto € 1 per chi acquista i biglietti per entrambi i concerti in programma nella stessa sera

 

Concerti alla Fabbrica del Vapore, Contemporary Music Hub Milano: 2.02, 8.03, 29.03

ingresso € 1

 

Concerti al Museo del Novecento: accesso libero

Informazioni su biglietti e orari per la visita delle mostre www.museodelnovecento.org

 

Ridotto studenti valido per tutte le date: € 1

Riservato a Conservatori di Musica, Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, Università degli Studi di Milano Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali, Fondazione IES Abroad Italy

 

Programma di sala: offerta libera a partire da € 1

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here