La MIlanesiana, 7 e 8 luglio 2 giorni al Volvo Studio.

157
1967 Volvo 1800 S "ST1" from "The Saint" (TV Series)

LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, arriva al VOLVO STUDIO MILANO (Viale della liberazione ang, Via Melchiorre Gioia, Milano) con due appuntamenti il 7 e l’8 luglio e la mostra “VOLVO P1800. SIMON TEMPLAR, IL CINEMA E IL MITO DI UN’AUTO”, a cura di Elisabetta Sgarbi, che durerà fino al 3 settembre.

Il 7 luglio alle ore 20.30 verrà inaugurata la mostra “VOLVO P1800. SIMON TEMPLAR, IL CINEMA E IL MITO DI UN’AUTO”. Intervengono lo scrittore Aurelio Picca, l’Head of Commercial Operations Volvo Car Italia Chiara Angeli e Elisabetta Sgarbi.

La P1800 è l’iconica, splendida granturismo prodotta dalla Volvo dal 1961 al 1973. È stata l’auto di Simon Templar nella serie “The Saint” interpretata da Roger Moore, è stata l’auto del record dei 5.245.000 chilometri percorsi dal proprietario Irv Gordon. Per anni ha scintillato dietro le vetrine dei concessionari, diventando un simbolo d’eleganza e sportività.

La mostra è in collaborazione con Volvo Car Italia e Ciaccio Arte. I cataloghi delle 9 mostre ospitate quest’anno da La Milanesiana sono editi dalla Fondazione Elisabetta Sgarbi.

Alle ore 21.00 comincerà l’appuntamento “I NUMERI E L’UNIVERSO” con le letture di Piergiorgio Odifreddi, Hervé Le Tellier (Premio Goncourt 2020) e Aurelio Picca. Tornano in concerto sul palco de La Milanesiana gli EXTRALISCIO, guidati da Mirco Mariani, con (in)visibile orchextra.

L’appuntamento è in collaborazione con Volvo Car Italia. Sarà visibile anche in streaming su Corriere.it e sul canale Facebook de La Milanesiana.

 

L’8 luglio alle ore 21.00 si tiene l’appuntamento “LE PAROLE DELLA SCIENZA” con le letture del linguista Andrea Moro, del neuroscienziato Giorgio Vallortigara e Jennifer Ackerman, autrice americana nota per i suoi studi di ornitologia. Segue lo spettacolo tra parole e musica di Francesco Tricarico che all’interno de La Milanesiana ha in programma anche una mostra, “Tricarico contro Tricarico”, dal 21 luglio al 15 settembre nella Banca Popolare di Sondrio a Bormio.

L’appuntamento è in collaborazione con Volvo Car Italia. Sarà visibile anche in streaming su Corriere.it e sul canale Facebook de La Milanesiana.

 

Prenotazioni 7 luglio

Prenotazioni 8 luglio

Biografia Aurelio Picca

Nasce sui colli Albani (Castelli Romani). È poeta, scrittore, saggista, giornalista, videomaker (gemmologo). Ha scritto e scrive di letteratura, cronaca, arte, costume, cinema, attualità su gran parte dei quotidiani italiani. Tra le sue opere Per punizione; L’Italia è morta, io sono l’Italia; La schiuma; Tuttestelle; L’Esame di maturità; Sacrocuore; Via volta della morte; Se la fortuna è nostra; Arsenale di Roma distrutta. Infine, il singolare Contro Pinocchio.

 

Biografia Piergiorgio Odifreddi

(1950) ha studiato matematica in Italia, Stati Uniti e Unione Sovietica, insegnato

logica matematica presso l’Università di Torino e la Cornell University (Usa), e collaborato con La Stampa, Repubblica e Le Scienze.

Nel 2011 ha vinto il Premio Galileo per la divulgazione scientifica. I suoi libri divulgativi più noti sono Le menzogne di Ulisse (2004) sulla logica, C’è spazio per tutti (2010) sulla geometria, e Il museo dei numeri (2013) sull’aritmetica.

È autore di best-seller che hanno diviso i lettori tra ammiratori e detrattori, quali Il Vangelo secondo la Scienza (1999), Il matematico impertinente (2005), Perché non possiamo essere cristiani (2007), Il dizionario della stupidità (2016) e La democrazia non esiste (2018).

Ha discusso a lungo di fede e ragione con Benedetto XVI, pubblicando con il papa emerito Caro papa teologo, caro matematico ateo (2013) e In cammino alla ricerca della verità (2022).

I suoi ultimi libri scientifici sono Il Dio della logica. Vita di Kurt Gödel (Longanesi, 2018), Il genio delle donne (Rizzoli, 2019), Ritratti dell’infinito (Rizzoli, 2020) e Sorella scimmia, fratello verme(Rizzoli, 2021).

 

Biografia Hervé Le Tellier

Hervé Le Tellier è autore di romanzi, saggi e poesie e dal 2019 è presidente dell’Oulipo. È autore di numerosi saggi e romanzi. Il suo romanzo L’anomalia (2021), in corso di traduzione in 34 lingue, ha vinto il premio Goncourt 2020. È stato inoltre finalista al prix Renaudot e al prix Goncourt des Lycéens, e selezionato da prix Médicis, prix Décembre e prix Wepler.

 

Biografia Extraliscio

Gli Extraliscio sono la band capitanata dallo scienziato pazzo dei suoni Mirco Mariani, insieme al clarinettista Moreno Conficconi (“il Biondo”), prodotti da Betty Wrong Edizioni Musicali. È del 2020 il film di Elisabetta Sgarbi Extraliscio – Punk da Balera. Si ballerà finché entra la luce dell’alba (Premio SIAE per il talento creativo e Premio FICE-Federazione Italiana dei Cinema d’Essai a Mantova), distribuito nelle sale italiane come evento da Nexo Digital. Sempre nel 2020, il gruppo ha composto la canzone ufficiale del Giro d’Italia 103 GiraGiroGiraGi e le due sigle de La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi: la prima, strumentale, dal titolo Il ballo della Rosa e la seconda, cantata, dal titolo Milanesiana di Riviera.

Il 2021 è stato l’anno che li ha fatti conoscere al grande pubblico. Gli Extraliscio feat Davide Toffolo hanno partecipato al 71° Festival di Sanremo con il brano Bianca Luce Nera. Il 5 marzo è uscito il doppio album È bello perdersi (prodotto da Betty Wrong Edizioni Musicali / distribuzione Sony Music). Hanno firmato, scritto ed eseguito alcuni brani della colonna sonora di Lei mi parla ancora, film di Pupi Avati, tratto dall’omonimo libro di Giuseppe Sgarbi. Un lungo viaggio in ascesa passato in un solo anno anche per la Mostra del Cinema di Venezia, con il filmino La nave sul monte di Elisabetta Sgarbi, il Salone del libro di Torino, con il loro primo libro Extraliscio. Una storia punk ai confini della balera (La nave di Teseo), e per il Torino Film Festival con il filmino, sempre di Elisabetta Sgarbi, In Amazzonia. Il suono degli Extraliscio ha incantato il pubblico fino a superare i confini italiani, incrociando tradizione e avanguardia. Sono stati in tour in tutta Italia, a Parigi per La Milanesiana e a Miami per la Hit Week, sempre accompagnati sul palco da un’orchestra di grandi musicisti. Hanno suonato a Taranto e Matera con l’orchestra sinfonica della Magna Grecia diretta da Roberto Molinelli. Nel 2022 sono tornati per il secondo anno sul palco del Primo Maggio di Roma. Hanno pubblicato il 6 maggio il nuovo album Romantic Robot che contiene il singolo È così di Luca Barbarossa e Extraliscio, impreziosito da un nuovo filmino di Elisabetta Sgarbi.

 

Andrea Moro

È professore di Linguistica generale alla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia; studia il rapporto tra la struttura delle lingue umane e il cervello. È stato varie volte visiting scientist al MIT, che ha iniziato a frequentare come studente Fulbright dalla fine degli anni Ottanta, e alla Harvard University. Ha pubblicato articoli scientifici sulle maggiori riviste internazionali e saggi come The raising of predicates (1997) e Dynamic antisymmetry (2000). Tra i libri divulgativi tradotti in diverse lingue: Breve storia del verbo essere (2010), Parlo dunque sono (2012), I confini di Babele (2016), Le lingue impossibili (2017), La razza e la lingua (2019), I segreti delle parole (2022) con Noam Chomsky. È membro della Academia Europaea (Londra) e della Pontificia Accademia di Arti e Lettere (Città del Vaticano). Ha esordito nella narrativa con Il segreto di Pietramala (2018) che ha vinto il Premio letterario internazionale Flaiano.

 

Giorgio Vallortigara

È professore di Neuroscienze presso il Centre for Mind/Brain Sciences dell’Università di Trento, di cui è stato anche direttore. È stato anche per vari anni Adjunct Professor presso la School of Biological Sciences dell’Università del New England, in Australia. È autore di più di 300 articoli scientifici su riviste internazionali (con oltre 25.000 citazioni) e di alcuni libri a carattere divulgativo: Cervello di gallina (2005), Nati per credere (con V. Girotto e T. Pievani, 2008), La mente che scodinzola (2011), Cervelli che contano (con N. Panciera, 2014) , Piccoli equivoci tra noi animali (con L. Vozza, 2015), Lettere dalla fine del mondo (2021) con Massimiliano Parente, Pensieri della mosca con la testa storta (2021). Oltre alla ricerca scientifica svolge un’intensa attività di divulgazione, collaborando con le pagine culturali di varie testate giornalistiche e riviste.

 

Jennifer Ackerman

Scrive di scienza e natura da oltre trent’anni. Tra i suoi libri precedenti: Ah-Choo! The Uncommon Life of Your Common Cold, Sex Sleep Eat Drink Dream: A Day in the Life of Your Body, Chance in the House of Fate: A Natural History of Heredity, Notes from the Shore e La vita segreta degli uccelli (2021). Collabora con “Scientific American”, “National Geographic Magazine”, “The New York Times” e altre riviste. Il suo ultimo libro Il genio degli uccelli è stato segnalato tra i migliori libri dell’anno da “The New York Times”, “The Wall Street Journal”, “The Spectator”, “London Sunday Times”, “Science Friday”.

 

Biografia Francesco Tricarico

È un cantautore italiano. Nel settembre del 2000 esce il primo singolo Io sono Francesco, che sale al primo posto nella classifica italiana dei singoli più venduti e viene premiato col Disco di Platino. Nel 2002 pubblica il suo primo album, Tricarico, a cui seguono altri album di successo tra cui Il bosco delle fragole (2009), Invulnerabile (2013), e l’ultimo, nel 2016, Da chi non te l’aspetti – prima parte. Nel 2009 pubblica il suo primo libro, Semplicemente ho dimenticato un elefante nel taschino. Ad aprile 2019 esce il singolo Abbracciami fortissimo, che anticipa il nuovo album. Nel 2019 ha pubblicato il libro Palla persa. Una favola d’amore.