Barbie in Town, un modo diverso di raccontare le città, lo speciale Milano.

111

Un viaggio alla scoperta delle meraviglie dell’Italia”. È così che i creatori Gabriele Del Buono e Pietro Milella definiscono il loro progetto Barbie in Town. Dopo aver attraversato e raccontato tutta la Puglia, Barbie è arrivata a Milano, Roma, Napoli, Matera, Perugia, per mostrare le meraviglie del Bel Paese e pubblicizzare il turismo sul territorio.

Il nostro scopo è quello di raccontare prima la Puglia e poi il resto d’Italia in modo diverso, affiancando ai luoghi più amati quelli nascosti e sconosciuti ai più, con l’ausilio di una modella d’eccezione, Barbie.

Una brand identity forte, scelta dai due ragazzi pugliesi per narrare, viaggiare e descrivere la Puglia e ora Milano in un modo molto diverso dal solito su Instagram. Il progetto infatti ha fatto tappa anche a Milano, tra storia antica e architettura moderna, tra una selfie sotto il Duomo e lo shopping nel quadrilatero della Moda, ma non solo.

 

L’idea nasce per caso. Dopo anni di collezionismo di Barbie e numerosi contest fotografici sui social, sorge l’esigenza di trovare una dimensione nuova per fotografare Barbie, ma anche il desiderio di raccontare il territorio e il turismo da una nuova prospettiva. Due passioni che si uniscono.

 

Inizialmente c’è stata la città di Bari come sfondo. Grazie all’immediato successo, il progetto si è esteso ad altre località della provincia fino a raggiungere i luoghi più inesplorati della regione. Ma non solo, Napoli Roma, Matera e anche Tirana, sono state già location d’eccezione del progetto Barbie in Town.

 

Barbie in Town è diventata così una pagina di viaggi, curiosità, tradizioni e storia locale, suscitando sempre più interesse nel pubblico, con citazioni e interviste anche sui giornali del territorio.

Barbie di tutte le etnie, di tutte le tipologie, e anche con disabilità, raccontano il nostro territorio. Un inno a tutte le donne.

 

Barbie in Town arriva anche a Milano, dove la Barbie classica è accompagnata dalle sue amiche e da una “Barbie Ferragni”, omaggio a Chiara, e che ha già girato la Puglia. Si parla di storia e di religione, ma anche di arte, di cucina e di architettura moderna. Un vero diario di viaggio, da seguire su Instragram (e non solo).

Un viaggio attraverso l’Italia per spronare il turismo e raccontare ciò che il grande pubblico non conosce.

Tra le tante tappe milanesi ci sono quelle più note, come il Duomo, Castello Sforzesco e i Navigli, ma anche un tour di quartieri come CityLife e Chinatown.

Non mancano scatti panoramici all’ombra dei grandi grattacieli.

QUI il nostro speciale su Milano.