Triennale, ingresso gratuito durante le feste, in arrivo un ricchissimo 2020.

0
1237

Dal 26 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 l’ingresso al Museo del Design Italiano è gratuito: una straordinaria opportunità per scoprire e riscoprire le icone del design. Il Museo del Design Italiano presenta in un allestimento permanente una selezione dei pezzi più rappresentativi del design italiano, parte dei 1.600 oggetti della Collezione di Triennale.

Negli stessi giorni e fino al 16 febbraio 2020, è aperto lo skatepark OooOoO, realmente praticabile e sempre a ingresso libero, realizzato dall’artista coreana Koo Jeong A. Tutti i pomeriggi è presente un coach a disposizione gratuitamente per affiancare gli skater principianti e anche quelli più esperti.

In parallelo, al primo piano di Triennale procedono i lavori, sotto la direzione artistica di Luca Cipelletti, che hanno l’obiettivo di riportare l’impianto architettonico di Triennale Milano all’idea originaria di Giovanni Muzio, recuperandone la filosofia progettuale.

PROSSIMAMENTE IN TRIENNALE

Nella sua programmazione per il 2020 Triennale guarda, da una parte, alla storia dell’Istituzione e alla tradizione dei grandi Maestri e, dall’altra, alle ricerche internazionali più innovative e sperimentali.
Il 24 gennaio aprono tre nuove mostre: al primo piano, Triennale dedica a Giancarlo De Carlo una mostra che presenta i quaderni inediti del Maestro, mentre nell’Impluvium e nell’atrio antistante sono proposte le sperimentazioni di Francesca Torzo che porta avanti da tempo un percorso di ricerca e analisi sui linguaggi architettonici. Inoltre, una mostra diffusa in tutto il Palazzo dell’Arte presenta la figura eclettica, la pratica e la poetica di Corrado Levi, architetto, artista, intellettuale, agitatore culturale, docente, critico, curatore e collezionista. A febbraio è in programma la prima delle mostre “manifesto” dedicate ai temi e alle discipline propri dell’istituzione: The State of the Art of Architecture, una ricognizione sullo stato dell’architettura contemporanea.
Nel mese di marzo, la mostra su Enzo Mari in dialogo con Hans Ulrich Obrist è il primo di una serie di appuntamenti espositivi nati con lo scopo di far incontrare e confrontare un Maestro del progetto con un altro progettista, un intellettuale, un critico, un regista o un artista. In aprile sarà presentata
Les Citoyens, la prima mostra frutto della partnership tra Triennale Milano e Fondation Cartier pour l’art contemporain.

Le mostre future:

Francesca Torzo
Chaosmos

A cura di Joseph Grima
24 gennaio – 29 marzo 2020

I quaderni di Giancarlo De Carlo
1966 – 2005

A cura di Gatto Tonin Architetti
Progetto di allestimento: Parasite 2.0
Direzione artistica: Lorenza Baroncelli
24 gennaio – 29 marzo 2020


Corrado Levi
Tra gli spazi
A cura di Joseph Grima e Damiano Gullì
24 gennaio – 23 febbraio 2020

The State of the Art of Architecture
A cura di Joseph Grima
14-15-16 febbraio 2020 (3 giorni di talks/conferenze) 
15 febbraio – 29 marzo 2020
Un’indagine sulle nuove direzioni dell’architettura contemporanea, e sulle generazioni future per capire, invitando architetti e ricercatori under 30, quali siano le linee di sviluppo e le nuove direzioni dell’attività progettuale.
La mostra reinterpreta in chiave contemporanea alcuni riferimenti storici e culturali che hanno segnato la storia dell’architettura moderna. Una serie di dibattiti e discussioni con ospiti internazionali accompagneranno la mostra per portare un nuovo sguardo sul panorama dell’architettura internazionale contemporanea.

Enzo Mari e Hans Ulrich Obrist
A cura di Hans Ulrich Obrist
Curatela sezione storica: Francesca Giacomelli
Direzione artistica: Lorenza Baroncelli
21 marzo – 6 settembre 2020
Dal costante dialogo nel corso degli anni tra Enzo Mari e Hans Ulrich Obrist nasce questo progetto espositivo dedicato a presentare il lavoro e il pensiero di uno dei principali maestri e teorici del design italiano. Progetti, modelli, disegni e materiali di archivio documentano oltre 60 anni dell’attività di Mari. Organizzata in quattro sezioni la mostra si apre con un nucleo di opere esposte in Enzo Mari. L’arte del design (GAM – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino, 2009), curata dallo stesso Mari. La mostra è arricchita dagli interventi di una serie di artisti e progettisti di fama internazionale invitati dal curatore a rendere omaggio al lavoro e alla figura di Enzo Mari.

Les Citoyens
Uno sguardo di Guillermo Kuitca sulla collezione della Fondation Cartier pour l’art contemporain
A cura di Guillermo Kuitca
10 aprile – 4 ottobre 2020
Prima mostra frutto della partnership tra Triennale Milano e Fondation Cartier pour l’art contemporain, Les Citoyens riunisce i lavori di 28 artisti provenienti dalla collezione dell’istituzione parigina. Un progetto originale curato dell’argentino Guillermo Kuitca che racconta la storia di Fondation Cartier e il modo in cui l’istituzione lavora a fianco della comunità di artisti internazionali.

Orari di apertura:
Giovedì 26 dicembre 2019 apertura dalle 10.30 alle 20.30
Mercoledì 1 gennaio 2020 apertura dalle 14.30 alle 20.30
Lunedì 6 gennaio 2020 apertura straordinaria dalle 10.30 alle 20.30
24, 25 e 31 dicembre 2019 chiusi al pubblico

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here