Triennale Decameron, appuntamento con Giovanni Agosti sabato 14.

0
11603

Triennale Decameron: storie in streaming nell’era della nuova peste nera
A cura del Comitato scientifico di Triennale Milano: Umberto Angelini, Lorenza Baroncelli, Lorenza Bravetta, Joseph Grima
Da un’idea di Joseph Grima

Sabato 14 marzo, ore 17.00
Giovanni Agosti, storico e critico d’arte

Proseguono gli appuntamenti di Triennale Decameron – nuovo format di Triennale Milano che invita artisti, designer, architetti, intellettuali, musicisti, cantanti, scrittori, registi, giornalisti a sviluppare una personale narrazione – con lo storico e critico d’arte Giovanni Agosti, sabato 14 marzo.

Triennale Decameron è un progetto di Triennale Milano sviluppato a partire dallo spunto del Decamerone di Giovanni Boccaccio, che narra di un gruppo di giovani che nel 1348 per dieci giorni si trattengono fuori da Firenze per sfuggire alla peste nera e a turno si raccontano delle novelle per trascorrere il tempo.

Tutte le “novelle” di Triennale Decameron saranno trasmesse in diretta sul canale Instagram di Triennale. Tutti i giorni alle 17.00.

Giovanni Agosti
Storico dell’arte e critico, è professore associato di Storia dell’arte moderna presso l’Università degli Studi di Milano e dal 2011 fa parte del comitato scientifico del Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto.
Nel 1987 ha collaborato con l’Ente Casa Buonarroti di Firenze. Ha lavorato per le Soprintendenze di Brescia, Cremona e Mantova, (1988 -1993); e presso la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Firenze, con mansioni specifiche presso il Gabinetto Disegni e Stampe della Galleria degli Uffizi (1993-1999). È autore di saggi sull’arte del Rinascimento in Italia, concentrati soprattutto sui rapporti con il mondo classico e sulle relazioni tra artisti e letterati. Organizza mostre su questi argomenti; è membro di commissioni scientifiche in Italia e all’estero e membro del comitato di redazione della rivista di storia dell’arte “Prospettiva”.

Gli aggiornamenti sui prossimi ospiti su triennale.org

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here