pubblicità
Charme home agenzia immobiliare a Milano

Home Cultura Tatay, videoinstallazione di Marina Ballo Charmet da venerdì 29 in Triennale.

Tatay, videoinstallazione di Marina Ballo Charmet da venerdì 29 in Triennale.

690
pubblicità

Triennale Milano presenta Tatay, videoinstallazione di Marina Ballo Charmet, realizzata con l’amichevole collaborazione di Ludovico Einaudi.

Tatay – parola che significa “papà” in filippino – è un ambiente sonoro in cui nel buio dodici voci si intrecciano e si susseguono a formare un’unica voce che diventa ancestrale e primordiale. Sono le voci di padri di Paesi e lingue diversi che cantano una ninna nanna al loro bambino. Completa l’installazione un video con l’immagine di un gesto che si ripete e si intravede: quello di un padre che culla il suo piccolo da sinistra a destra e viceversa.

Afferma Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano: “La videoinstallazione di Marina Ballo Charmet è una poetica e raffinata riflessione sul tema della paternità in cui suono e immagine si intrecciano e si rafforzano a vicenda per riportare a voci e gesti privati, personali, afferenti alla sfera del quotidiano, ma al contempo universali e ancestrali”.

Informazioni
Marina Ballo Charmet
Tatay
con l’amichevole collaborazione di Ludovico Einaudi
29 ottobre – 28 novembre 2021
Ingresso libero
Orari Triennale Milano:
martedì-domenica, ore 11.00 – 20.00 (ultimo ingresso alle 19.00)

Parla con noi
WhatsApp GazzettadiMilano.it
Ciao, per l'invio di comunicati stampa utilizza l'email info@gazzettadimilano.it .
Per informazioni commerciali o altre richieste resta in linea, un nostro consulente sarà presto on line.