Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

Mario Tozzi è il geologo e ricercatore del CNR che da anni in tv, radio e attraverso i suoi libri predica agli amministratori, ai politici e alla gente l’importanza di un comportamento consapevole e oculato per preservare il pianeta dai cataclismi ingenerati dallo sfruttamento irresponsabile delle risorse.

Lorenzo Baglioni, classe ‘86, è cantante, attore e matematico. Ha fatto confluire queste tre abilità in una vocazione: semplificare, ridurre ai minimi termini, con l’aiuto dell’ironia e della musica, i temi più ostici (uno per tutti: il brano Il congiuntivo, presentato al Festival di Sanremo 2018).

Dal loro incontro è nato il progetto di potenziare la forza divulgativa di entrambi mettendola al servizio dell’emergenza che ormai non possiamo più tacere: il cambiamento climatico.

Perché l’uomo non riconosce il cambiamento climatico? Forse perché per anni si è crogiolato dando credito a storie inventate, panzane consolatorie, bufale?

L’uomo non c’entra; c’è ancora ghiaccio; non ci sono più le mezze stagioni; è il complotto delle lobby; il riscaldamento è finito…

Tozzi e Baglioni hanno deciso di scrivere uno spettacolo – AL CLIMA NON CI CREDO –  per smontarle.

Sul palco, con l’ausilio di immagini e video, evocando Greta Thunberg, i molti movimenti ambientalisti internazionali animati dai giovani e ascoltando la vox populi, col conforto delle tesi scientifiche e aiutati dalle didascalie canore, in un’ora e mezza scandita da un countdown scenico, cercheranno di convincere le platee che per arrestare i danni dei mutamenti climatici non c’è davvero più tempo.

 

Al Teatro Carcano di Milano

per Follow the Monday

Lunedì 29 novembre 2021 ore 20:30                                                          

AL CLIMA NON CI CREDO

Con Mario Tozzi e Lorenzo Baglioni

Regia Francesco Brandi

Produzione Mismaonda

 

Prezzi € 28,00 | over 65 € 15,00 | under 26 € 13,00

Prenotazioni telefoniche 02 55181362 | + 39 02 55181377 (WhatsApp)

Vendite online biglietti.teatrocarcano.com | happyticket.it | vivaticket.it

Michela Murgia torna al teatro portando in scena una sua personale passione, il melodramma e rilegge il Don Giovanni di Mozart in un’ottica inedita. Sul palcoscenico del Teatro Carcano di Milano dal 2 al 5 dicembre Murgia sarà la protagonista di una sorta di seduta psicanalitica che avrà per oggetto le infinite sfaccettature della psicologia maschile e le relazioni ancora irrisolte con l’universo femminile.

 

Melomane esperta, la Murgia riscrive il Don Giovanni di Mozart mantenendo inalterati i personaggi principali del libretto di Da Ponte: ritroviamo quindi, oltre il noto protagonista libertino e bugiardo, anche il suo incauto assistente Leporello e il serioso Don Ottavio a ricalcare gli stereotipi, ancora presenti nel mondo contemporaneo, dell’“essere maschio”.

L’universo femminile è invece incarnato da tre donne molto diverse l’una dall’altra, quasi a rappresentare tre archetipi comportamentali: Donna Anna, esempio di rigore morale e ossequio delle tradizioni, Elvira, tradita e costantemente beffata da Don Giovanni ma illusoriamente convinta di poterlo redimere, e Zerlina, donna curiosa che armata di malizia intende affacciarsi al mondo con comportamenti frivoli e infantili.

 

Michela Murgia intrattiene un racconto evolutivo portandoci in una seduta psicanalitica: la sua.

Attraverso la descrizione dei personaggi dell’immortale opera mozartiana, svela la sua esperienza e la sua posizione in tema di rapporti di coppia, dunque anche di amore, sesso, rabbia, rancore.

Un monologo o, più profondamente, un dialogo con un interlocutore invisibile e quanto mai presente: lo psicanalista cui possiamo chiedere e confidare tutto. Con lui, in maniera immaginaria e immaginifica come davanti ad uno specchio, Murgia riflette sulle infinite sfaccettature della psicologia maschile che incontra – e si scontra – con l’universo femminile, in un dissidio ancora irrisolto.

 

A coadiuvare il flusso di coscienza la musica di Wolfgang Amadeus Mozart, eseguita da un solo strumento, la fisarmonica di Giancarlo Palena e dalla voce del basso Angelo Vitali.

 

Al Teatro Carcano di Milano da giovedì 2 a domenica 5 dicembre 2021

DON GIOVANNI, l’incubo elegante

Di e con Michela Murgia

Alla fisarmonica Giancarlo Palena

Arie dal Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart eseguite dal basso Angelo Vitali

Produzione Mismaonda

 

Orari giovedì e sabato ore 20:30 | venerdì ore 19:30 | domenica ore 16:00

Prezzi € 28,00 | over 65 € 15,00 | under 26 € 13,00

Prenotazioni telefoniche 02 55181362 | + 39 02 55181377 (WhatsApp)

Vendite online biglietti.teatrocarcano.com | happyticket.it | vivaticket.it

 

Al Carcano in sicurezza. L’accesso è consentito esclusivamente agli spettatori muniti delle Certificazioni Verdi Covid-19 (art. 9 Decreto Legge 22 aprile 2021, n. 52). Negli spazi del teatro è obbligatorio indossare la mascherina (chirurgica oppure FFP2).

 

Sul sito del Teatro Carcano www.teatrocarcano.com tutte le informazioni su prenotazioni, utilizzo voucher, protocollo sicurezza.

 

 

TEATRO CARCANO, corso di Porta Romana 63 – 20122 Milano

www.teatrocarcano.com | info@teatrocarcano.com

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni