Le Mille e una Piazza, festival di teatro popolare fino al 6 febbraio.

368
da Stefano Gerace riceviamo e pubblichiamo
Mi chiamo Stefano Gerace e faccio parte della Compagnia Teatrale di Milano “Atelier Teatro”.
Scrivo alla vostra redazione, probabilmente in maniera impropria, ma con la speranza di poterVi interessare a quello che organizziamo.

Da tre anni, nonostante le evidenti difficoltà che questo momento storico comporta, portiamo il nostro Festival di teatro popolare “Le Mille e una Piazza” gratuitamente nelle periferie milanesi.
La prossima sessione del festival Il Mercato dei Saltimbanchi è dedicata al Carnevale Ambrosiano, con spettacoli di commedia dell’arte nelle piazze adiacenti ai mercati comunali coperti, dove la forma di teatro più caratteristica dell’Italia è nata.
Il festival è strettamente legato al progetto Lacittàintorno di Fondazione Cariplo e nelle due precedenti edizioni, tra chiusure e restrizioni dell’emergenza sanitaria, ha presentato 30 spettacoli gratuiti di teatro popolare nelle periferie milanesi, con particolare attenzione ai luoghi che presentano criticità sociali e culturali (piazza Tirana, Segesta, Chiesa Rossa, Quarto Oggiaro, Gratosoglio, Trenno, Dergano, Villapizzone, via Nervesa e tante altre).
Stiamo lavorando alacremente affinché, tra le tante iniziative culturali della nostra città, anche questo Festival gratuito abbia un’adeguata diffusione e raggiunga un numero sempre crescente di famiglie per promuovere la buona pratica di raccogliersi in piazza e condividere le emozioni e le riflessioni suscitate dal racconto teatrale.
Sappiamo che redazioni come la Vostra, per qualità e mole del lavoro che svolgono, riceveranno centinaia di mail al giorno, ma coltiviamo comunque la speranza che qualcuno di voi legga tra queste righe la passione che ci muove nel nutrire e far crescere questo piccolo Festival e che ci permette di affrontare e superare strenuamente tutte le difficoltà burocratiche e politiche che organizzare un evento di queste proporzioni a Milano comporta.
Il Festival si chiuderà Domenica 6 Marzo con gli spettacoli in piazza Mercanti, la sfilata in maschera e costume per piazza Duomo e l’incontro conclusivo con Ferruccio Soleri e Carlo Boso, rispettivamente l’Arlecchino e il Brighella del Piccolo e di Strelher, presso il CAM Garibaldi.