Joy, retrospettiva fotografica di David McEnery il 6 gennaio al DAV di Soresina.

0
290

Chi vince tra la Befana e il rospo? La risposta la scoprirete il 6 Gennaio 2020, ultimo giorno della straordinaria retrospettiva Joy dedicata al fotografo britannico David McEnery (1936-2002).

La sua traboccante personalità e il suo sano umorismo, gli hanno consentito di creare
situazioni fotografiche inventando curiosi accessori e oggetti di scena (una custodia per
serpenti, una motocicletta per ranocchi…) da lui stesso costruiti che interagiscono coi
personaggi umani.

Peter Galassi, ex direttore del Department of Photography del MoMA di
New York, ha commentato: «Scattare foto divertenti è molto difficile: richiede tatto e
delicatezza. David McEnery possiede queste doti, oltre a un innato “sense of humour”».
L’allestimento, realizzato dal curatore del DAV Francesco Mutti, mette in risalto l’arte
fotografica attraverso l’efficacia delle immagini di David McEnery: un irresistibile mix di
Slapstick Comedy (la gag da film muto che sfrutta il linguaggio del corpo) e humour
tipicamente britannico. Rimbalzando da un mondo all’altro (incluso l’universo animale),
questo reporter dell’ironia declina l’essere, il non essere, l’apparire di quell’imprevedibile
commedia che si chiama vita.

Coinvolgenti le installazioni realizzate con creatività umoristica da Riccardo Bonfadini
(direttore artistico DAV).

Dal 2014, con la partecipazione al PhotoFestival di Milano, il giornalista e critico d’arte
Stefano Bianchi in collaborazione con l’Archivio Mantovani Galerie (www.mantovanigalerie.
com) di Saint Maden (Francia) cura in Italia la promozione degli scatti fotografici
originali di McEnery.

Nei suoi trascorsi professionali, David McEnery ha lavorato per varie testate giornalistiche
internazionali tra cui Life, catturando gli aspetti più insoliti e divertenti della quotidianità. Il
suo sguardo, improntato sulla leggerezza e sull’ironia, garantisce uno stile unico e assai
ricercato. Da autentico purista non ha mai utilizzato il flash: a tale proposito la moglie Pat
(anche lei fotografa e spesso sua modella) racconta che per eseguire un solo scatto David
pazientava tutta la giornata pur di ottenere la luce che voleva.

Il DAV Dipartimento Arti Visive (http://www.dav.comune.soresina.cr.it/) di Soresina (CR)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here