CBRE con Lendlease per la commercializzazione delle unità retail del nuovo Mind West Gate.

118

CBRE, leader al mondo nella consulenza immobiliare, ha ottenuto da Lendlease Italy Sgr, la società di gestione del risparmio del gruppo Lendlease in Italia, il mandato di market sounding e concept analysis leasing per l’area West Gate di MIND Milano Innovation District, l’innovativo progetto di rigenerazione urbana sviluppato da Lendlease sul sito che in precedenza aveva ospitato EXPO2015.

Con già all’attivo gli incarichi di Property e Community Management del MIND Village, l’area che si trova in posizione baricentrica in MIND e che accoglie 800 postazioni tra uffici e spazi co-working, CBRE rafforza così la propria partnership con Lendlease occupandosi anche dello sviluppo della componente retail di West Gate, attraverso un’attività di market sounding e un’analisi del concept del progetto per verificare gli standard retail dei locali che andranno ad ospitare l’attività commerciale, la ristorazione (Food & Beverage) e i servizi. L’attività inoltre proseguirà con la vera a propria attività di commercializzazione delle unità.

 

Con una forte vocazione all’innovazione nelle scienze della vita, per il benessere delle persone e la qualità della vita urbana, MIND rappresenta un nuovo orizzonte per la rigenerazione. In questa area, già pensata in linea con gli standard WELL Gold, LEED Platinum e WiredScore Platinum, Lendlease sperimenterà soluzioni per rendere MIND il primo sito urbano interamente de-carbonizzato.

West Gate è oggi sede di aziende e istituzioni pubbliche come il nuovo IRCCS Ospedale Galeazzi Sant’Ambrogio e la Fondazione Triulza. Unitamente a queste, MIND ospita tra gli altri l’istituto di ricerca Human Technopole, l’azienda biofarmaceutica Astrazeneca, i laboratori di Rold e l’incubatore di startup Bio4Dreams e gli uffici di Illumina. In questo dinamico contesto, che presto ospiterà anche gli studenti del Campus dell’Università Statale, sorgerà l’area di West Gate.

Già in fase di sviluppo nella parte più a ovest del distretto MIND, West Gate è connesso all’hub di Rho-Fiera e sarà un quartiere multi-purpose in cui vivere, lavorare, trascorrere il tempo libero, creare connessioni e accedere a numerosi servizi.

 

Oltre a immobili residenziali e dedicati all’hospitality, West Gate ospiterà circa 150.000 mq a uso direzionale, tra cui anche la sede italiana del colosso europeo dell’energia E.ON. In quest’area sorgeranno 4 immobili direzionali di grado A+: l’Innovation Hub, immobile iconico ad uso uffici per un totale di circa 7.800 mq; lo Zenith, che ospiterà uffici per una superficie di oltre 21.000 mq; l’Horizon di circa 20.500 mq e il Molo, un edificio che ospiterà un laboratorio di oltre 6.000 mq e spazi uffici. West Gate diventerà, dunque, il quartiere in cui sperimentare un rinnovato work-life balance, tra ambienti e contesti confortevoli e flessibili e servizi adatti a tutte le esigenze.

 

Siamo molto orgogliosi di poter lavorare a questo progetto unico e innovativo – ha dichiarato Mirko Baldini, Head of Property Management di CBREper il quale adotteremo un approccio tutt’altro che standard. Il nostro obiettivo sarà quello di identificare un’offerta retail di successo, considerando che questa componente rappresenta uno dei servizi fondamentali, per incoraggiare la socializzazione e la collaborazione tra gli occupier di MIND”.

 

MIND è uno spazio urbano del futuro, dove sperimentare soluzioni del vivere in città all’avanguardia, con una capacità di attrazione di giovani, ricercatori e professionisti unica nel panorama italiano” – ha aggiunto Claudia Imparato, Head of Fund & Asset Management di Lendlease Italy Sgr. “Il nostro approccio è stato quello di progettarla in adesione ai principi di sostenibilità, integrazione con il tessuto urbano ed inclusività, in modo che MIND diventi un luogo di benessere capace di offrire qualità della vita e valore a tutta la città di Milano e dintorni. Stiamo creando degli spazi urbani di nuova generazione destinati non solo a chi vivrà e lavorerà all’interno del territorio, ma anche a visitatori milanesi e non, attratti da spazi verdi, e pubblici dove passare il tempo libero, incontrarsi e vivere esperienze di consumo innovative”.