Presentata da Vas Onlus la Campagna Nazionale Mangiasano 2019.

0
222
Nella tarda mattinata di giovedì 11 aprile, presso la Sala Nassiriya del Senato della Repubblica, a Palazzo Madama a Roma, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della 14° Campagna Nazionale “Mangiasano” lanciata dall’Associazione VAS onlus. All’ncontro hanno partecipato la Sen. Loredana De Petris, il Presidente di Vas Guido Pollice e  Antonio Onorati dell’Associazione Rurale Italiana.
Dal 2002, l’associazione ambientalista Verdi Ambiente e Società (Vas Onlus), nei mesi di maggio e di giugno, organizza in molte città  del paese la Campagna Mangiasano: una manifestazione dedicata alla sicurezza alimentare e l’agricoltura ecologica, attraverso la quale si propone un modello agricolo basato sulla biodiversità, sulla stagionalità, sulla conservazione dei semi locali, sul rispetto del lavoro e delle conoscenze dei contadini e degli artigiani, sul rapporto diretto tra consumatore e produttore, sull’attenzione agli equilibri naturali, sull’equilibrio tra innovazione e tradizione. Quest’anno la campagna, che partirà il 5 maggio e si concluderà il 30 giugno, è all’insegna dello slogan: “Un Tipico Sano. Qualità dell’ambiente e qualità del cibo”.
Il principale obiettivo della campagna è quello di riflettere sulle problematiche dell’attuale sistema agroalimentare e di costruire soluzioni ecologiche adatte al territorio insieme a cittadini, agricoltori, artigiani, ristoratori, istituzioni alfine di ricostruire un rapporto cittadini-produttori, quindi città-campagna, sostenendo la qualità e la sicurezza alimentare delle piccole produzioni biologiche e naturali.
L’iniziativa si svolgerà in più Regioni (10) e nelle città più importanti (30) e avrà il suo clou nella giornata del 25 maggio a Milano che vuole essere un momento di incontro e di ascolto tra i cittadini e le aziende di produttori e le varie esperienze di food policy realizzate nelle realtà cittadine e contadine e si avvarrà della presentazione di un numero monografico della rivista Verde Ambiente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here