Prevenzione della corruzione negli enti locali, incontro a Varese venerdì 11 all’UPEL.

0
595
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Negli ultimi anni abbiamo più volte affrontato questi temi: la mappatura dei processi, l’identificazione e l’analisi dei rischi, l’individuazione delle misure di prevenzione. Al di là dell’adempimento, ci siamo poi anche posti il tema della compliance: la conformità delle misure alla normativa, la loro sostenibilità per le organizzazioni, la verifica dell’osservanza, la valutazione d’idoneità.

Rispetto a tutto ciò, anche a causa delle esperienze vissute o conosciute, sono pervenute due, fondamentali, obiezioni, da parte degli operatori: (1) ma perché dobbiamo implementare questi complessi meccanismi, visto che i malfattori sono furbi e riescono comunque a realizzare i loro illeciti interessi?; (2) ma dove troviamo il tempo di fare tutto quanto previsto dalla norma?.

Alla prima obiezione, abbiamo potuto rispondere ricordando l’utilità interna del sistema: se anche si verificassero illeciti, i responsabili potrebbero godere della cd. esimente (aver fatto tutto ciò che era umanamente possibile fare per prevenirli).

Alla seconda, abbiamo tentato – forse con poco successo – di evidenziare l’importanza del sistema per il miglioramento dell’organizzazione e dell’attività (fare le stesse cose con meno fatica), anche a prescindere dalla originaria finalità di contrastare la corruzione.

Ora, l’Anac ha predisposto il nuovo PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE 2019-2021 – del quale attendiamo l’approvazione definitiva, dopo la fase di consultazione – provvedendo, da una parte, all’opportuna riepilogazione sistematica degli interventi che si sono succeduti in questi anni e, dall’altra, a mettere a frutto le esperienze sviluppatesi nel paese, dall’approvazione della l. n. 190/2012, per fornire ulteriori, interessanti indicazioni alle pubbliche amministrazioni, in materia di prevenzione del rischio di corruzione.

 

Discuteremo sul tema il prossimo 11 ottobre alle ore 9.30 presso la sede UPEL di via Como 40 a Varese, e in videoconferenza con la sala del Comune di Saronno, insieme al dott. Andrea Antelmi, Consulente Senior Esperto di Gestione organizzativa e delle risorse. L’iniziativa ha l’intento di ripercorrere i contenuti del nuovo PNA, per:

  • Esaminare gli attuali PTPCT, iniziando a porci nella logica del monitoraggio e della compliance (conformità alla legge, osservanza, idoneità e sostenibilità delle misure), per la loro evoluzione;
  • prefigurare nuove o ulteriori strategie in vista del PTPCT che dovremo adottare, a breve, per il triennio 2019-2021.

 

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here