Il Bosco Orizzontale di Cristian Sonda al Mercato Comunale Fusina.

0
106

“Siamo felici di riportare bellezza con quest’opera di street art in un mercato coperto storico che sorge in un angolo caratteristico di Milano”

– dichiara l’assessore al commercio del municipio 3 Massimo Scarinzi.

Un murales che colpirà lo sguardo e l’anima di chi passa.

 

Città Studi è da sempre un quartiere caratterizzato da due anime: una legata alle tradizioni, alla “Milano Storica”, l’altra legata alla creatività, all’apertura verso il nuovo, anche grazie alla presenza delle Università. Due aspetti all’apparenza diversi, ma che si incontrano dando vita a un quartiere con la voglia di unirsi e migliorare.

Nasce così l’idea di un murales, che non abbia solo una funzione estetica, ma anche sociale; che smuova le menti dei cittadini e sottolinei l’attenzione del quartiere verso il nostro pianeta e l’ambiente.

Incorniciata dai platani, l’opera dello street artist Cristian Sonda, apparirà allo spettatore come uno scorcio, una porta tra la realtà in cui si trova ed il bosco dipinto in tridimensionalità vettoriale, aumentando così la suggestione di una profondità nello spazio, creando un immaginario coinvolgente per lo spettatore.

Il bosco, gli alberi e la natura entrano così nella quotidianità dei cittadini, attirando il loro sguardo e facendo ricadere l’attenzione – non solo sulla natura ed il ciclo della vita nelle stagioni rappresentate – ma anche su ciò che rappresentano un  ecosistema complesso da preservare, non barattabile e sfruttabile a fini commerciali.

“I miei personaggi raccontano la quotidianità moderna

senza giudicarla ma semplicemente riflettendola,

ponendo un accento, uno spunto di riflessione

sulle problematiche sociali contemporanee.“

 

“La mia volontà è quella di passare ad un altro livello di compartecipazione dell’arte di strada sviluppando un concetto condiviso con la città e per la città, realizzandolo con la partecipazione delle istituzioni, dei cittadini, rendendo Cristian Sonda vettore di un messaggio da restituire al pubblico a 360 gradi. “

 

-Cristian Sonda Artist

 

CONCEPT
La parte pittorica prevede lo sviluppo di un murale bucolico che rappresenti un bosco, la cui visione cambia cromaticamente e concettualmente durante le stagioni dell’anno, all’interno di questo background che sarà l’opera preponderante del dipinto, saranno inserite delle figurazioni nello stile dell’autore aiuteranno la lettura del murale e l’interazione con esso. La location è incorniciata da platani reali, lo scorcio tra la realtà ed il bosco dipinto in tridimensionalità vettoriale, aumenta la suggestione di una profondità nello spazio, credo un immaginario coinvolgente per lo spettatore. Il bosco, gli alberi sono intrinsecamente collegati al concetto della natura ed il ciclo della vita nelle stagioni rappresentate. Il bosco è anche simbolo di un ecosistema complesso da preservare, non barattabile e sfruttabile a fini commerciali.

LA REALIZZAZIONE
La realizzazione di murale in tutte le pareti di cinta dello stabile del piano terra. Escluse porte, finestre, parapetto in cemento e cornicione in marmo, quest’ultimo, già ripulito in vista della realizzazione pittorica. Parte del piano rialzato (secondo piano), sarà anch’essa dipinta con continuità cromatica e di concetto rispetto al murale del primo piano. Ristrutturazione delle insegne “Mercato Comunale Fusina” di entrambi i lati, con i colori bianco e rosso, tendendo come linea guida la grafica preesistente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here