Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

L’Italia riparte con i suoi giovani attraverso la cultura. E con Giffoni lo fa senza confini. L’8 luglio alle ore 11, nel salone del Consiglio comunale di Bergamo, sarà presentato il programma di #Giffoni50Plus, la cinquantunesima edizione del festival, in programma dal 21 al 31 luglio. Ad annunciarlo è stato il fondatore e direttore Claudio Gubitosi, nel corso dell’incontro che ha visto protagonisti quasi 200 esponenti di oltre 100 festival e rassegne cinematografiche. Un confronto proficuo, durante il quale è emersa l’importanza di fare rete per costruire insieme la rinascita.

In quest’ottica si inserisce l’iniziativa di Bergamo. Una scelta precisa, che non parte solo dal profondo legame tra due realtà, ma da uno speciale filo rosso che parla una lingua universale: quella di migliaia di ragazze e ragazzi che attendono, quest’anno ancora con maggiore entusiasmo, di tornare a essere protagonisti assoluti di un evento unico. Da Bergamo, dunque, città simbolo di speranza e resilienza, si libererà un “grido di felicità”, che attraverserà l’Italia intera in un abbraccio che non conosce barriere.

 

È superfluo sottolineare l’importanza di questa decisione – spiega GubitosiDaremo il via all’edizione 2021 da Bergamo come segnale potentissimo di ripartenza. Questo incontro è destinato a entrare nella nostra storia. Ero certo che il Sindaco Giorgio Gori avrebbe compreso subito il valore di questa iniziativa con una risposta carica di entusiasmo e di autentica partecipazione. L’idea era nata già ad aprile 2020, quando in un confronto online promisi di trasferire il nostro progetto in una città alla quale siamo stati vicini fin dal primo lockdown. Da Bergamo non riparte solo Giffoni, ma l’intera Italia, fatta di quelle ragazze e di quei ragazzi che ora aspettano con tanta gioia di riappropriarsi dei loro spazi e della loro vita”.

 

Entusiasta anche il sindaco Gori: “Bergamo e il Giffoni Film Festival stringono un’alleanza, simbolica e significativa, per la rinascita della nostra città e dell’intero Paese – dice – non solo abbiamo deciso di accogliere con gioia la proposta di presentare #Giffoni50Plus nell’aula del Consiglio Comunale della nostra città, ma saremo anche tra gli enti patrocinatori dell’evento. Questa scelta è più che coerente con il lavoro che stiamo portando avanti qui. Una grande scommessa sui giovani: basti pensare che una giornata del G20 dei ragazzi si terrà a luglio proprio a Bergamo e, nel 2023, saremo ancora più attivi su questo fronte con la designazione a Capitale Italiana della Cultura insieme a Brescia. Ringrazio ancora il direttore Gubitosi per la vicinanza che ha sempre dimostrato alla nostra città e che quest’anno si rende ancora più concreta. Sono convinto che sia solo l’inizio di un percorso di collaborazione che speriamo di rafforzare nei prossimi anni”.

 

Una prosecuzione naturale alla vicinanza che Giffoni ha già dimostrato nei confronti di altre realtà, come accaduto per Procida Capitale della Cultura 2022, per la quale è stato realizzato uno spot a sostegno della candidatura dell’isola del golfo di Napoli. Un percorso che proseguirà a luglio durante la 51esima edizione del festival.

 

A rappresentare a Bergamo le migliaia di giffoner, venti giovani ambassador – da 17 regioni italiane – che da tempo diffondono, nei rispettivi territori di appartenenza, il messaggio, i valori e lo spirito del festival. Tra loro anche Caterina Castagna, studentessa di questa città e juror dal 2017.

 

Saranno 2500 i giovani coinvolti quest’anno in presenza al festival, provenienti dall’Italia e dall’Europa, che potranno riconquistare e rivivere le sale di Giffoni, a cui si aggiungeranno 2000 giurati che seguiranno l’edizione in collegamento grazie a 50 hub nazionali e 20 internazionali.

 

Grandi novità per la sezione IMPACT!, riservata a 130 ragazze e ragazzi dai 18 ai 28 anni, un format aperto all’ascolto e al confronto. Un laboratorio del pensiero, della riflessione e dell’analisi per i giovani partecipanti che avranno la possibilità di essere ascoltati da rappresentanti delle istituzioni, della cultura, dello spettacolo, esponenti del mondo della scienza, sociologi, CEO di aziende.

Inoltre, se le normative anti Covid che disciplinano l’accesso alle sale lo consentiranno, ci sarà la possibilità di aprire le porte ad altri ottocento giffoner.

 

Per questa speciale edizione, un importante restyling strutturale e tecnologico ha trasformato gli spazi rendendoli ancora più confortevoli, innovativi e sicuri. Una nuova tecnologia di aerazione, dotata di filtri antibatterici, sanificherà ambienti e superfici, garantendo la massima sicurezza. Inoltre, la sala Truffaut tornerà ad essere la casa dei juror con circa 700 poltrone nuove di zecca e un sistema di proiezione 4k, mentre la Galileo raddoppia la sua capienza con 400 posti ancora più comodi. L’intervento è stato reso possibile grazie al finanziamento di un progetto speciale del Ministero della Cultura che si inserisce nelle attività del cinquantennale di Giffoni. Alle sale permanenti si aggiungeranno due tensostrutture per accogliere un maggior numero di giffoner.

 

Per permettere a tutti di vivere con serenità gli appuntamenti di #Giffoni50Plus, entusiasmo e prudenza saranno, ancora una volta, fondamentali: tutte le disposizioni sanitarie già sperimentate con successo lo scorso anno, quando Giffoni è stato il primo evento internazionale in Italia a ripartire in presenza, verranno riconfermate, per garantire un’esperienza sicura.

 

Chiusura, distanza, limiti e confini; sono queste le parole che caratterizzano le nostre vite da un anno. Parole che siamo stanchi di sentire. Parole che siamo stanchi di ripetere – spiega Caterina Castagna, 19 anni, da tre ambassador di Giffoni a Bergamo e giurata dal 2017 –  Noi giovani, noi giffoner, vogliamo viverne altre, vogliamo ripartire. Questo copione ci ha stancati, vogliamo vedere film diversi ora. Lasciateci spazio in regia, i giffoner vogliono dirigere. Ricoloreremo gli schermi, ispirati dall’energia di Giffoni, senza dimenticare ma senza smettere di sognare”.

 

Attraverso il sito ufficiale, www.giffonifilmfestival.it, sarà possibile seguire l’evento e scoprire il programma di #Giffoni50Plus. La presentazione sarà in diretta streaming su www.giffonilive.it e www.youtube.com/giffonifilmfestival

Aggiornati in tempo reale gli account social:

Instagram: @giffoni_experience

Facebook: @GiffoniExperience

Twitter: @giffonifilmfest

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni