C’era una volta un clandestino, Eltjon Bida presenta il suo libro al Giardino di Rogored.

0
339

Il Giardino Condiviso Alle Docce è uno spazio recuperato nel quartiere di Rogoredo. Fa parte delle ex docce pubbliche, chiuse nel 2015 e rimaste in stato di abbandono fino a inizio 2019. Da aprile, il giardino è curato e gestito dai volontari dell’Associazione verdeFestival e ospita eventi culturali, ludici e ricreativi per la comunità.
Mercoledì 19 giugno accoglierà per la prima volta la presentazione di un libro.
Mercoledì 19 giugno 2019, ore 18.30
Alle Docce – Giardino condiviso
Via Monte Piana, 15 – Milano Rogoredo
Eltjon Bida presenta
C’ERA UNA VOLTA UN CLANDESTINO
I sogni, le speranze e le avventure di un albanese in Italia Basato su una stori vera
Introduce: Silvia Sperandeo – referente comunicazione Alle Docce
Letture: Alberto Fasoli – attore
“Una biografia che racconta di un viaggio ancora oggi drammaticamente attuale.”
Daniela Fassini – AVVENIRE
“Pur nella semplicità del linguaggio e dello stile, è poesia questo libro, poesia di vita.”
Pina Sutera – blog Libri e Lettura ICREWPLAY
“Lasciate da parte il suo passaporto, ascoltate solo cosa ha da dirvi, da narrare e uscite da questo viaggio cambiati”.
Alessandra Micheli – blog Les Fleurs du Mal
Vi è mai capitato di migrare? Di attraversare un mare mosso in un gommone zeppo di persone e con mafiosi pronti a sparare? Avete trovato da mangiare, un lavoro e una casa nella nazione raggiunta? Ed eravate nell’età in cui gli ormoni sbocciano come dei popcorn…?

Elty, un ragazzo albanese diciassettenne, ne sa qualcosa. In questo suo affascinante romanzo, basato in una storia vera, il protagonista racconta le sue avventure dal momento della sua partenza dall’Albania e i successivi due anni in Italia.

Eltjon Bida è nato nel 1977 a Bashkim un piccolo paesino di circa 600 abitanti in provincia di Fier, Albania. Figlio di un insegnante e di un’infermiera, ha frequentato brillantemente la scuola fino al terzo anno del ginnasio, quando è stato costretto a interrompere gli studi a causa dei continui disordini scuotevano l’Albania in quel periodo e che molto spesso determinavano la chiusura delle scuole. Anche a causa di un problema di salute, nel Febbraio del 1995, a diciassette anni, Eltjon ha preso la decisione di attraversare l’Adriatico a bordo di un gommone. In Italia ha lavorato come bracciante agricolo in Abruzzo e si è poi trasferito a Milano, dove ha fatto il venditore porta a porta, l’operaio e infine il receptionist in un albergo.
Dopo il lavoro, la sera, ha sempre frequentato corsi linguistici e ora parla sei lingue. Oggi vive a Milano, con sua moglie e i loro due figli.
C’era una volta un clandestino, basato sulla sua vera storia dei suoi primi anni in Italia, è il suo primo romanzo.
http://www.eltjonbida.com/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here