Translink Corporate Finance advisor finanziario di Areco Italia nella vendita a Briolf Group.

172

Translink Corporate Finance – con il partner Mauro Bussotti e l’analyst Matteo Buttinelli, da Milano ed il partner Narciso Marfa da Barcellona – ha assistito Areco Italia nel ruolo di advisor finanziario nella cessione dell’intero capitale sociale dell’azienda a Briolf Group – società catalana attiva nel settore dei rivestimenti e dei prodotti chimici. Un team legale dello studio Laways coordinato dal Partner Rocco Rosa ha supportato Areco Italia nell’operazione.

Areco Italia è un’azienda specializzata nello sviluppo e nella produzione di vernici in bombole spray per molteplici settori come la decorazione, il fai da te e l’industria. La società vanta oltre 50 anni di esperienza nel settore ed ha i propri stabilimenti ad Abbiategrasso (MI).

Secondo le ultime previsioni Areco Italia dovrebbe chiudere l’anno con ricavi superiori ai 31 milioni di euro, permettendo a Briolf di proseguire nel suo cammino di crescita già avviato con l’acquisizione lo scorso febbraio di Impacar, azienda veneta che si occupa della produzione di stucchi e materiali per la carrozzeria. Le acquisizioni rientrano in un ambizioso piano di espansione volto a raddoppiare il fatturato di Briolf nei prossimi anni, come previsto nel piano strategico. AZ Capital ha fornito consulenza a Briolf in merito al finanziamento del progetto. Nel 2022 il Gruppo prevede di chiudere con una crescita superiore al 20%, raggiungendo un fatturato di 220 milioni di euro una volta integrata Areco Italia.

Il management del Gruppo riconosce che, grazie a questa acquisizione: “rafforziamo l’impegno per la diversificazione settoriale e geografica, un elemento essenziale nella concezione stessa del Gruppo, accrescendo la nostra presenza in un settore che consideriamo fondamentale per la crescita futura.

L’arrivo di Areco Italia ci rende più solidi e, nel lungo periodo, ci consentirà di affrontare al meglio le possibili difficoltà che i diversi cicli economici potranno generare in futuro. In un momento complesso per l’economia nazionale e internazionale, questo modello ci permetterà dunque di offrire un servizio sempre migliore, generando valore per tutte le aziende del nostro gruppo”.