Spaziani Testa (Confedilizia): va rinviato il pagamento dell’Imu, senza redditi non si può pagare. Estendere il superbonus 110% almeno per un altro anno.

0
312

Il 16 giugno si pagheranno tra ì 10 e gli 11 miliardi di Imu e “ci sarà un grosso problema se il
governo non farà un atto più deciso” rispetto alia delega ai comuni sulla scelta del rinvio. E’ questo l’allarme del presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, in un’audizione alla commissione Bilancio della Camara sul dl Rilancio, dove chiede “per lo meno un rinvio” su base nazionale.

“Per pagare l’Imu, che è una patrimoniale, bisogna avere dei redditi” aggiunge.

Il superbonus del 110% va esteso assolutamente di almeno di un altro anno, fino a tutto il 2022. Questa l’opinione di Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedilizia, esposta alla Commissione Bilancio della Camera per la conversione del DL Rilancio. Nel suo intervento ha toccato anche il tema delle seconde case, chiedendo che il beneficio sia esteso anche a tutti gli edifici unifamiliari che non siano abitazioni principali.

Per quanto riguarda il visto di conformità’ e dell’attestazione di congruità’ dell’intervento da parte del professionista Confedilizia propone che possa essere posto un limite minimo di spesa per farlo scattare, di 5-10 mila euro per ciascun contribuente. “Per quanto riguarda l’attestazione di congruità’, che rischia di creare ostacoli per le difficoltà’ dei professionisti – prosegue il presidente di Confedilizia – chiediamo di prevedere qualche forma di esimente per piccoli errori, piccoli scostamenti o colpa lieve”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here