Poste Italiane, CdA approva risultati 2018 e guidance 2019.

0
285

Il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A (“Poste Italiane” o “il Gruppo”) ha approvato in data odierna i risultati del 2018 e la guidance per il 2019.  Il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane, presieduto da Maria Bianca Farina, ha esaminato e approvato la Relazione Finanziaria Annuale 2018, redatta secondo i principi contabili internazionali (IAS/IFRS).

Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, ha così commentato: “Poste Italiane ha centrato tutti gli obiettivi finanziari delineati per il 2018, a livello di gruppo e in tutti i settori di business, grazie ad un’azione più incisiva di efficientamento e ad una forte crescita dell’utile operativo, trainato da una costante crescita dei ricavi e da una ridotta dipendenza dalle plusvalenze.

I risultati per il 2018 hanno anche evidenziato il miglioramento della nostra leva operativa, e l’incremento dei ricavi si è tradotto in un incremento dell’utile operativo. La solidità dello stato patrimoniale, caratterizzato da basso indebitamento, ha trasmesso lo stesso impatto a livello di utile netto. 

Questi risultati sono stati determinati dalla trasformazione prevista dal piano Deliver 2022, che consentirà a Poste Italiane di capitalizzare sulle opportunità di crescita del mercato.

Tale programma prevede anche la trasformazione del nostro core business di Corrispondenza e Pacchi per sfruttare la rapida crescita dell’e-commerce, con l’espansione della nostra offerta di prodotti finanziari e assicurativi nell’ambito di una rete distributiva senza pari, nonché le continue opportunità di una crescita create dalla convergenza fra pagamenti digitali e telecomunicazioni mobili. 

Nel 2019 si assisterà ad un incremento costante dei ricavi, dei margini e degli utili. Il nostro piano è fatto di molti piccoli passi che produrranno risultati concreti di trimestre in trimestre. Siamo lieti dei progressi registrati nel primo anno e continuiamo ad essere concentrati sui traguardi che ci siamo prefissati, alla luce della profonda trasformazione operativa ancora in atto.”

Principali dati finanziari di Gruppo per il 2018

  • Utile netto e utile operativo per il 2018 superano gli obiettivi di Deliver 2022
  • Ricavi di Gruppo pari a €10.864 milioni nel 2018, in aumento del 2,2% rispetto al 2017, con crescita dei ricavi ricorrenti e una ridotta dipendenza dalle plusvalenze
  • Totale costi operativi pari a € 9.366 milioni, in ribasso dell’1,5% rispetto al 2017; accantonamenti per costi di prepensionamento pari a € 619 milioni per il 2018
  • Risultato operativo in rialzo a € 1.499 milioni (+33,5% rispetto al 2017), grazie al maggiore contributo di tutti i settori operativi e alle efficienze di costo realizzate
  • Utile netto pari a € 1.399 milioni per il 2018 (+709 milioni rispetto al 2017), grazie all’incremento dei ricavi e del risultato operativo, ivi compresi DTA non ricorrenti per € 385 milioni
  • Le Attività Finanziarie Totali (TFA) risultano pari a € 514 miliardi alla fine del 2018 (+ € 4 miliardi rispetto a dicembre 2017), grazie ad una raccolta netta di € 1,6 miliardi che ha ricevuto un consistente contributo dal settore retail (€ 3,5 miliardi), nonostante un contesto di mercato volatile
  • Coefficiente di solvibilità (Solvency 2) pari al 211% alla fine di dicembre 2018, grazie a misure proattive di gestione del capitale; il coefficiente pro forma pari al 235%, a seguito della recente approvazione di € 1,75 miliardi in Fondi Propri Accessori
  • Spesa per investimenti pari a € 538 miliardi, in linea con gli obiettivi di Deliver 2022
  • Dividendo di Gruppo per il 2018 pari a € 0,441, in aumento del 5% rispetto al 2017, soggetto all’approvazione dell’Assemblea, in linea con gli impegni del piano Delivery 2022, grazie ad un utile per azione (EPS) di € 1,07 per l’anno in esame.

 

Performance settori operativi 2018 

  • Corrispondenza, pacchi e distribuzione: ricavi per il 2018 pari a € 3.580 milioni (-1.4%) e utile operativo pari a -€ 430 milioni (+ 16,7%), grazie alla crescita dell’attività di recapito pacchi nell’ambito del B2C, a risultati migliori del previsto per le attività di corrispondenza, all’implementazione del Joint Delivery Model e alla trasformazione della rete in corso.
  • Pagamenti, Mobile e Digitale: ricavi per il 2018 pari a € 592 milioni (+11,4% rispetto al 2017) e utile operativo pari a € 204 milioni (+ 4,7% rispetto al 2017), grazie ad un incremento delle carte e delle operazioni e ad un aumento di utenti di telefonia mobile e fissa.
  • Servizi finanziari: ricavi per il 2018 pari a € 5.221 milioni (+4,2% rispetto al 2017) e utile operativo pari a € 859 milioni (+ 33,1% rispetto al 2017), grazie ad un ampliamento dell’offerta di prodotti e all’impegno commerciale che hanno trainato la crescita delle Attività Finanziarie Totali e volumi record di prodotti.
  • Servizi assicurativi: ricavi per il 2018 pari a € 1.470 milioni (+1% rispetto al 2017); utile operativo pari a € 866 milioni (+8,4% rispetto al 2017), grazie alla leadership nel ramo Vita e al constante ribilanciamento verso attività a basso assorbimento di capitale (capital-light) e nel ramo Danni.

Stadio avanzamento Deliver 2022 – Piano in linea con le previsioni su tutti i fronti

  • Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione: Joint Delivery Model dispiegato con successo; nuove attrezzature d’avanguardia per l’automazione; ottimizzazione della rete di trasporto;

 

  • Pagamenti, Mobile e Digitale: lancio di nuovi servizi e partnership facendo leva sulla leadership nei pagamenti; crescita nella telefonia mobile con contratti più sostenibili a lungo termine, offerte plurimensili e offerte integrate con dati; lancio di PostePay Connect, l’innovativo prodotto integrato di  telefonia mobile e pagamenti digitali.
  • Servizi finanziari: migliore offerta di prodotti nell’ambito della gestione patrimoniale, dei fondi di investimento, dei prodotti del risparmio postale e della distribuzione dei prestiti personali e dei mutui; rafforzamento della linea commerciale con un incremento dei Gestori di Relazione sostenuti da strumenti digitali; ridotta dipendenza da plusvalenze grazie ad un’efficace azione di gestione del portafoglio;
  • Servizi assicurativi: costante diversificazione dell’offerta assicurativa con una crescita dei prodotti nel Ramo Danni; maggiore concentrazione sull’innovazione nei prodotti assicurativi. Una gestione proattiva ha rafforzato il coefficiente di solvibilità (Solvency II) a sostegno della crescita.

 

Guidance  per il 2019 Obiettivi pragmatici e realistici in linea con l’andamento di Deliver 2022  

  • Obiettivi finanziari realizzabili, in linea con l’andamento generale del piano, con un utile netto atteso di € 1,1 miliardi.
  • Ricavi attesi pari a € 11 miliardi, che si riflettono sull’utile operativo e sull’utile netto grazie all’attenzione ai costi e alla bassa leva finanziaria.
  • Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione: i ricavi attesi del settore per il 2019 in diminuzione dell’1%, con i ricavi da attività di recapito pacchi (+12% rispetto all’anno precedente) che compensano il costante declino della corrispondenza (-3% rispetto all’anno precedente). L’utile operativo continuerà a migliorare e sarà pari a € -0,3 miliardi a fronte di € -0,4 miliardi nel 2018.
  • Pagamenti, Mobile & Digitale: i ricavi attesi aumentano a € 0,7 miliardi, in rialzo del 14% rispetto all’anno precedente, con un forte incremento dei ricavi da carte (+25% rispetto all’anno precedente) e un utile operativo atteso in aumento del 9%.
  • Financial Services: i ricavi attesi del settore operativo sono pari a € 5,1 miliardi, con una ridotta dipendenza dalle plusvalenze (-20% rispetto all’anno precedente, già quasi tutte realizzate), grazie al margine netto di interessi (€ 1,6 miliardi), commissioni sul risparmio postale (€ 1,8 miliardi) e alla distribuzione dei prodotti. Pertanto, l’utile operativo atteso per il 2019 ammonta a € 0,9 miliardi.
  • Servizi assicurativi: I ricavi del settore operativo previsti in aumento del 12%, grazie ad una consolidata leadership nel settore vita, alla transizione dai tradizionali prodotti vita a prodotti multi-ramo e ad una continua crescita nel ramo Danni.
  • Confermata la disciplina sui costi, con un utile operativo di € 1,6 miliardi e un margine operativo netto del 15%, grazie ad un aumento generalizzato dell’utile operativo in tutti i settori.
  • Confermata la politica dei dividendi, con un aumento del 5% del dividendo per azione rispetto al 2018, conformemente agli obiettivi di Deliver 2022.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here