Poste Italiane, a Milano aperto il 96% degli Uffici Postali, da martedì 26 pagamento delle pensioni di giugno.

0
337

Salgono a 96 gli Uffici Postali di Milano che da oggi sono di nuovo disponibili per poter svolgere tutte le operazioni sia finanziarie che postali e per le pensioni in pagamento, a partire da martedì 26 maggio. Dei 98 Uffici Postali distribuiti sul territorio metropolitano, da oggi sono aperti al pubblico il 98% delle sedi di cui solamente 2 osserveranno una apertura ridotta organizzata su 3 giorni settimanali.

In particolare da oggi riaprono tutti i giorni fino alle 19.05, eccetto il sabato, gli Uffici Postali di:

  • Via Marcona, 1,
  • Corso Sempione, 94,
  • Largo Corsia de’ Servi, 3,
  • Via Urbano III°, 2,
  • Via Carducci, 7,
  • Via Montevideo, 25,
  • Via Durazzo, 5,
  • Via Novara, 31,
  • Via Algarotti, 1 (Palazzo della Regione).

Sempre da oggi riaprono tutti i giorni fino alle 13.35 gli uffici di:

  • Via Cassano D’Adda, 24
  • Via San Simpliciano, 5
  • Via P. Da Cannobbio, 33
  • Viale Montenero, 17
  • Via Medeghino, 16
  • Via Comelico, 15
  • Largo Scalabrini, 5

La riapertura degli Uffici Postali di Milanoèstata possibile anche grazie all’adozione di idonee misure di sicurezza quali l’installazione di pannelli schermanti in plexiglass negli uffici postali con il bancone aperto, ribassato (36 uffici privi di blindatura), il posizionamento di strisce di sicurezza che garantiscano il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro e accurate procedure di sanificazione delle sedi realizzate a tutela della salute di dipendenti e cittadini. Il personale che opera allo sportello e in sala consulenza è stato dotato sin da subito di mascherine, guanti e gel disinfettante e a breve sarà disponibile il gel anche nella sala al pubblico.

L’accesso agli uffici postali oggi avviene in modo che all’interno dell’ufficio ci siano tante persone quanti sono gli sportelli disponibili. Per queste nuove modalità organizzative Poste Italiane invita i cittadini milanesi ad entrare negli uffici postali esclusivamente per compiere operazioni essenziali e indifferibili.

Oltre all’utilizzo del canale online tramite il sito di poste www.poste.it, dove si possono effettuare tutte le operazioni finanziarie e postali, a Milano sono disponibili 110 ATM Postamat di cui 93 operativi 24 ore su 24 che consentono ai correntisti BancoPosta titolari di carta Postamat-Maestro, di Carta Libretto ed ai titolari di carte di credito dei maggiori circuiti internazionali, oltre che dai possessori di carte Postepay, di effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, interrogazioni su saldo e lista dei movimenti, ricariche telefoniche e di carte Postepay, accanto al pagamento delle principali utenze e dei bollettini di conto corrente postale.

IL PAGAMENTO DELLE PENSIONI 

Da martedì 26 maggio verrà effettuato l’accredito per i titolari di Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti dagli ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

Coloro che invece non possono evitare di ritirare la pensione in contanti nell’Ufficio Postale dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista dal calendario seguente.

I cognomi

– dalla A alla B martedì 26 maggio;

– dalla C alla D mercoledì 27 maggio;

– dalla E alla K giovedì 28 maggio;

– dalla L alla O venerdì 29 maggio;

– dalla P alla R sabato mattina 30 maggio;

– dalla S alla Z lunedì 1° giugno.

Grazie all’accordo con l’Arma dei Carabinieri i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.

I pensionati potranno contattare il numero verde 800 55 66 70 messo a disposizione da Poste o chiamare la più vicina Stazione dei Carabinieri per richiedere maggiori informazioni.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here