A seguito della crisi del mercato del lavoro – acuita dalla Pandemia da Covid-19 – gli annunci di lavoro in Italia stanno aumentando. Da un punto di vista statistico, infatti, si moltiplicano le posizioni per cui è possibile candidarsi in relazione alle proprie competenze e abilità, oltre che titoli di studio.

In queste primi giorni del 2022 è stato effettuato uno studio sulle offerte di lavoro pubblicate in Italia, da Annuncilavoro360.com, che ha stilato la classifica delle 5 migliori province e regioni con più annunci di lavoro.

A spuntarla, per province, sono soprattutto realtà del Nord Italia come Milano, Torino e Bologna, ma sono in crescita anche zone del centro e del meridione, come Roma e Napoli, che dimostrano dunque una sostanziale ripartenza dell’economia del lavoro.

Anche le 5 regioni con più annunci di lavoro in Italia, in linea con le province, sono Lombardia, Veneto, Piemonte, Campania ed Emilia-Romagna. Di seguito l’elenco, integrato di mansioni più richieste e percentuali di titoli di studio necessari e contratti offerti.

Le migliori province per offerte di lavoro in Italia 2022

Le statistiche aggiornate al giorno 02/01/2022 vedono fra le province con più annunci di lavoro in Italia Milano. La capitale della moda e della borsa del Bel Paese, infatti, fa segnare la bellezza di un totale di 46238 annunci che spaziano fra una moltitudine di profili, competenze e personalità. Fra le mansioni più richieste ci sono ingegneri, addetti al marketing oppure autisti, con la sempre verde posizione di impiegato disponibile.

A seguire, al secondo posto, c’è Roma. La Capitale offre un totale di 30202 annunci di lavoro che, sebbene il decremento statistico del 35% rispetto ai giorni precedenti, segna comunque un buon risultato sul fronte delle possibilità lavorative. Sostanzialmente, le figure più richieste sono identiche a quelle richieste a Milano, con l’aggiunta di richieste per più posizioni da informatico.

Torino, al terzo posto, offre un totale di 16632 annunci di lavoro, poco più di Bologna, al quarto posto, con un totale di 13765 annunci. Il trend negativo per entrambi i capoluoghi di regione è compensato dalla grande differenziazione di posizione lavorative offerte.

A Torino, infatti, viste le grandi fabbriche presenti sul territorio, sono disponibili molti annunci per il mercato del lavoro nelle automotive – presso Fiat e altri stabilimenti – e per la posizione di operaio edile o metalmeccanico. Bologna ricerca invece molti impiegati amministrativi e lavoratori di marketing per aziende contabili o pubblicitarie.

La new entry a sorpresa del 2022 è Napoli. Il capoluogo campano segna un totale di 12173 annunci lavorativi, un vero exploit rispetto all’anno appena trascorso, che si propone di dare una nuova linfa lavorativa ad un territorio dove il mercato dell’occupazione è solitamente in profonda crisi. Fra le figure più richieste – oltre alla classica posizione di ingegnere – vi sono gli operatori di call center e promoter di aziende telefoniche e immobiliari: in questo senso, largo spazio al lavoro giovani 2022 in Italia, con contratti part time che possono ben conciliarsi con le esigenze di chi studia.

Le migliori regioni Italiane per il lavoro 2022

In un trend analogo a quello delle province, la Lombardia si rivela essere la migliore regione per annunci di lavoro, con un totale di 381830 annunci di lavoro seminati per tutto il territorio. Fra le figure ricercate, spiccano soprattutto i magazzinieri grazie alla recente crescita del mercato delle vendite a distanza che ha incrementato la richiesta di lavoro per queste figure.

A seguire il Veneto, dove vengono richiesti sempre più autisti per via del potenziamento operato dalla regione sui trasporti pubblici e infine il Piemonte, che segue l’analogo trend della regione precedente: entrambe infatti fanno segnare un totale di -78% di annunci di lavoro disponibili, mantenendo comunque quasi un milione di offerte rivolte a tutti i lavoratori disoccupati e inoccupati.

Fanalini di coda Campania ed Emilia-Romagna, con quest’ultima soprattutto che fa segnare un totale di -92% di annunci di lavoro rispetto all’anno procedente. Le figure ricercate in entrambi le regioni spaziano dall’ingegnere fino alle pulizie.

I contratti più offerti e i titoli di studio più ricercati in Italia nel 2022

Per finire con le statistiche sul lavoro, stilate del portale www.annuncilavoro360.com, aggiornate ai primi giorni di gennaio, sono indicate le tipologie di contratto più offerte in Italia e i titoli di studio più richiesti per lavorare.

Al primo posto si riconferma il part time, seguito dalle offerte a tempo determinato, per finire al terzo posto con le offerte di lavoro a tempo pieno. Questa classifica dimostra come molti giovani preferiscono il part time, mentre le aziende per evitare di siglare contratti lunghi vanno sulla via delle proroghe o dei licenziamenti predeterminati per evitare problemi.

Il diploma di maturità si conferma la qualifica più richiesta per lavorare, complice anche la mole di lavoro poco specializzato offerto e rivolto soprattutto a persone che cerchino un part time o un’occupazione da conciliare con gli studi in corso. La laurea, al secondo posto, seguita dal Master di alta qualifica, segnano come in Italia la professione altamente specializzata soffra di una costante decadenza che difficilmente si riuscirà a fermare nel breve periodo.